La maestria del movimento protagonista delle gare FIF

Scritto da Redazione

SEMPRE PIÙ ESALTANTI LE QUATTRO GARE TARGATE FIF A RIMINI WELLNESS 2019: LA STORICA CROSS TRAINING, L’APPASSIONANTE CRUNCH COMPETITION E LE AVVINCENTI KALISTHENICS E SPARTAN CHALLENGE

Dal 30 maggio al 2 giugno, si sono susseguite le avvincenti sfide promosse dalla Federazione Italiana Fitness durante la kermesse di RiminiWellness nell’area Functional & Kalisthenics. Quelle che lo scorso anno erano novità si sono ad oggi confermate delle importanti realtà dell’accademia FIF: stiamo parlando della seconda edizione della Kalistehincs Challenge e della Spartan Challenge.

Ad aprire le danze a partire da giovedì 30 maggio è stata la Crunch Competition che anche quest’anno ha rappresentato in ogni sfida circa 30 minuti di puro divertimento, articolandosi in due circuiti a tempo a eliminazione diretta caratterizzati da tre esercizi protratti al massimo esaurimento muscolare, fino alla conclamazione di un unico vincitore che oltre ad una medaglia ricordo si è aggiudicato una fornitura di 120 bottigliette di acqua Lauretana sponsor ufficiale della gara insieme a Lipobreak e Nature’s Bounty. Ecco i primi tre classificati di ogni giornata: 1° Olianas Giovanni, 2° Bibuli Marco, 3° Baldini Stefano (il 30 maggio); 1° Franciò Consuelo, 2° Guarino Andrea, 3° Mazzei Raffaele (il 31 maggio); 1° Cigorescu Felicia, 2° Lodice Stefano, 3° Di Dio Daniela (il 2 giugno).

Sabato 2 giugno ha visto protagonista la Kalisthenics Challenge in una spettacolare gara suddivisa nelle due categorie uomini e donne. Giudici insostituibili della gara sono stati i docenti del settore Kalisthenics Andrea Neyroz e Federico Fignagnani coadiuvati dal Performer Fabio Labianca per le riprese video della tecnica esecutiva, a cui si è aggiunto il giudizio tecnico del docente del settore funzionale Francesco Ciracì. La finale tutta al maschile ha visto come protagonisti del podio i tre seguenti atleti così classificati: 1° Leonardi Lorenzo, 2° Leonardi Marco, 3° Olianas Giovanni. Per la categoria donne due le partecipanti che si sono contese il primo posto fino all’ultima skill con la seguente classifica finale: 1° Calcinelli Francesca, 2° Conti Elena.

Nella giornata di sabato 2 giugno nello spazio tecnico dedicato e impreziosito dai macchinari cardio ed isotonici dello sponsor ufficiale Matrix Fitness & Johnson, si sono svolti i memorabili momenti della undicesima edizione della gara di Cross Training Challenge, campionato nazionale di fitness a prove multiple, organizzato in collaborazione con A.S.I. (Associazione Sportive e Sociali Italiane) e valevole per il titolo nazionale. La gara, individuale e a squadre, ha visto i concorrenti affrontare cinque prove: una di potenza consistente nel salto da fermo, due prove di forza quali distensioni su panca orizzontale e trazioni alla sbarra e due prove di resistenza, corsa sul tapis roulant e sulla bike. Al termine di ogni prova, sono state ricavate cinque diverse classifiche parziali. La somma dei punteggi di ogni partecipante ha poi prodotto la classifica assoluta finale conclamando il vincitore della Cross Training Challenge come un atleta eclettico! Campione Assoluto 2019 per la classifica maschile è stato l’atleta, ormai veterano della competizione, Gianluca Molinaroli classe 1971 di Vicenza (di cui trovate un'intervista alla pagina seguente) che ha sigillato la sua decima partecipazione con una doppietta aggiudicandosi, con un totale di 62 punti, anche il primo posto della classifica maschile Over 40, davanti ai 50 punti del 50enne Cantisani Biagio. Medaglia d’argento sempre per la classifica assoluta maschile, con una differenza di soli 3 punti, va al 36enne Potenza Alessandro di Avellino; mentre la medaglia di bronzo va a Paci Francesco ex detentore del primo posto nell’edizione 2018. La gara in campo femminile ha visto trionfare ancora una volta la stoica atleta Laura Quaggiotto (47 anni), che con i suoi 85 punti si aggiudica anche il primo posto assoluto per la categoria over 35 femminile; nella classifica assoluta Laura ha preceduto il secondo posto di Traisci Sara (25 anni) con i suoi 79 punti e il terzo posto di Zappatini Roberta che ha totalizzato 68 punti.

La lunga giornata di sfide di domenica 3 giugno si è conclusa con la Spartan Challange con i suoi due livelli di difficoltà (Hero e Warrior) e le sue due categorie (Ares/Uomini e Artemide/Donne) organizzata in modo impeccabile dal generale Francesco Fiocchi, ideatore del sistema di allenamento Spartan System, coadiuvato in giuria dai docenti federali Carlo Dolzan, Sandro Roberto e Francesco Ciracì, e dagli istruttori di Spartan System Andrea Vuillermoz Curiat, Gabriele Iemma, Mauro Pieroni e Anya FX. A dimostrare lo spirito del gruppo di Spartani, basato su un profondo senso di fiducia e di appartenenza, da segnalare l’intervento in giuria degli stessi partecipanti alla gara, ci riferiamo agli atleti Davide Berilli e Christian Zanarella, che hanno contribuito a giudicare gli atleti impegnati nel livello in cui gli stessi non gareggiavano. Per la categoria Ares livello Hero il nostro plauso va a Michael Laurito e René Pomaré classificatisi a pari merito al primo posto; ancora applausi al secondo posto di Davide Berilli e al terzo posto, ancora pari merito, di Giovanni Olianas e Alessio Zanarella. Per il livello Warrior sempre al maschile i nostri complimenti vanno al 1º classificato Christian Zanarella, ai secondi classificati, pari merito, Danilo Perugini e Edoardo Cecchetti e al 3º classificato Ivan Fortunato Iacopino. La categoria Artemide ha visto classificarsi nel livello Hero Silvia Longo in vetta davanti al secondo posto di Lucia Gagliardi e al terzo di Camilla Natali. Mentre per il livello Warrior questo il podio in “rosa”: al 1º posto Beatrice Trombetta, al 2º Annamaria Sgaramella e al 3º ambito gradino del podio Noemi Bianchi.

Le classifiche complete, con i risultati delle competizioni, sono pubblicate sul sito www.fif.it sotto la voce “eventi / convegni”

UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE AI NOSTRI SPONSOR

sponsor

Letto 295 volte Utima modifica effettuata Giovedì, 29 August 2019 17:32

Lascia un commento

Verifica che tutti i dati nei campi con (*) siano inseriti. Non è permesso l'inserimento di codice HTML.

51.254.197.122