Performance n. 1 - 2021

Performance 01 2021

In questo numero:

 

Sfoglia la rivista qui >

   

Editoriale

di Marco Neri

Lookdown fitness e resilenza

 

Fiumi di parole sono state scritte a riaguardo del trattamento che lo sport ha subito durante questo lookdown. Nel precedente siamo stati i primi a chiudere ma poi, purtroppo, è seguita una chiusura totale, penosa e difficile per tutti. In questa seconda fase , contraddistina dalla scelta dei “colori”, per noi e per pochissime altre attività non c’è colore che tenga, chiusi per primi senza possibilità di orari limitati o altre opzioni. Naturalmente con 2 beffe aggiuntive; la prima della famosa “settimana di tempo” per mettersi in regola ai nuovi protocolli che TUTTI hanno applicato pedissequamente e che ai massicci controlli la categoria ne è uscita a testa alta con i complimenti dei controllori... eppure dopo una settimana è scattata la chiusura inderogabile. La seconda beffa dei ristori, arrivati pochi ed in ordine sparso e con molti codici ATECO di professionisti che sono stati inesorabilmete dimenticati. Le istituzioni dimostrano di non conoscere il settore ed i PT sono parificati a grandi centri, dimentcando che il tipo di “contatto” è assolutamente uguale a quello possibile presso una parrucchiera/barbiere o estetista (cosa che comunque può esser gestita in modo analogo anche nei centri più grandi). Studi internazionale di grande rigore scientifico (inviati da professori universitari fra cui Antonio Paoli) mettono la possibilità di contaggio in palestra con indici bassissimi; infinitamente più bassi di supermercati e altre attività; eppure le palestre, colpevoli, forse, di non avere una rappresentanza unica, sono e rimangono chiuse a tempo inderminato. Cosa possiamo fare? Come FIF e ASI continuare a fare pressione sulle istituzioni; provare a dare suggerimenti e continuare ad evidenziare carenze dei provvedimenti e le necessità del settore. Forse serviranno a poco, ma noi continueremo a farlo anche se è evidente come tutto il settore sport sia tenuto in assoluto poco conto nel bilancio totale; attività assolutamente NON ESSENZIALE…. e anche su questo si potrebbero scrivere torrenti di opinioni. Comprendiamo bene che in momenti come questo non sia facile prendere decisioni, ma certamente consultarsi con chi il settore lo conosce e con chi produce studi e motivazioni a sostegno crediamo sia il “minimo sindacale”. Oltre a questo quello che i centri devono e possono fare è di sfruttare ogni possibilità per mantenere vivo l’interesse e la fidelizzazione. Praticamente tutti hanno creato corsi di varie discipline da offrire ai loro soci; alcuni hanno sviluppato anche attività all’aperto. Poco e difficile? Certamente, ma la situazione è questa e dobbiamo adattarci se non si vuole soccombere. La realtà è che purtroppo i costi fissi rimangono e non tutti sono riusciti a ottenere realistiche diminuzioni degli affitti. L’appello che continueremo a fare non sarà solo sulle riaperture, ma anche su aiuti concreti e reali, in tempi brevi, perché l’Italia non può fare a meno del nostro settore. Anche la FIF ha cercato di adeguarsi, corsi on line, webinar, convegni; stiamo cercando in tutti i modi di dare supporto, anche informando su novità e comunicazioni istituzionali. Il nostro sforzo è di dare sempre e comunque qualità, professionalità e innovazione. Abbiamo investito sulla tecnologia e siamo certi di potere rispondere alle esigenze di formazione che continua ad essere alta. Torneranno tempi in cui ci si vedrà in presenza ma crediamo che ormai, come in tutti i settori, anche nel fitness rimarrà la doppia opzione dove i servizi potranno avere la doppia declinazione. Anche questo è un segno dei tempi e come sempre applicare la resilenza (attiva) è il modo migliore per affrontare quelle realtà su cui abbiamo poco margine di azione. Lo sport insegna anche a questo… Caparbietà e disciplina.

 
CONOSCERE LE PRINCIPALI CONTROINDICAZIONI E I BENEFICI SPECIFICI PER LE DIVERSE FASCE D’ETÀ PER OTTIMIZZARE LA SCELTA PIÙ IDONEA TRA LE METODOLOGIE PIÙ APPLICATE IN AMBITO SPORTIVO Un elemento chiave…
IL CONCETTO DI ALLENAMENTO PER LA TERZA ETÀ RIVALUTATO E RIADATTATO ALLA NOSTRA EPOCA Oggi l’aspettativa di vita, rispetto a cinquant’anni fa, è decisamente aumentata. Un soggetto senior informato, ligio…
UN FOCUS SULL’EVENTO PIÙ TEMUTO DAGLI ATLETI E DAI PREPARATORI ATLETICI. DALLE PRINCIPALI FORME DI LESIONI MUSCOLARI ALLE STRATEGIE PIÙ EFFICACI PER RIDURNE IL RISCHIO. L’infortunio muscolare nelle prestazioni sportive…
“LETTURA INTEGRATA (MULTISISTEMICA) AL MUSCOLO ILEOPSOAS” * Osteopata D.o.m R.o.i - Docente FIF settore Postura, Laurea in Scienze Motorie e Specializzazione in Scienze e Tecnica dello Sport Premessa State osservando…
Come sviluppare la forza specifica scegliendo gli esercizi giusti, creando una progressione di elementi propedeutici, applicando i metodi di allenamento più idonei In questo articolo analizzeremo come sviluppare la forza…
UNA METODOLOGIA CHE CONSENTE DI STRUTTURARE LE SEQUENZE DI ESERCIZI IN MODO LOGICO, FLUIDO ED EFFICACE L’organizzazione di una lezione lascia sempre largo spazio alle capacità dell’insegnante di strutturare una…
L’APPLICAZIONE DEL METODO PILATES INTEGRATO AL METODO FUNZIONALE PER UNA CORRETTA ED EFFICACE ESECUZIONE DEGLI SCHEMI MOTORI DI BASE DELLA VITA QUOTIDIANA Il denominatore comune dell’allenamento definito in generale “funzionale”…
LE RESTRIZIONI NEGLI SPOSTAMENTI SONO SEMPRE PIÙ RIGIDE E I PRANZI E LE CENE DIVENTANO “EXTRA LARGE”. ECCO ALCUNE STRATEGIE CHE POSSIAMO ATTUARE COME NOSTRE ALLEATE CONTRO I KG IN…
UN NUOVO CORSO DI FORMAZIONE AL PASSO CON L’ERA DEL DIGITALE. ALTE COMPETENZE TECNICHE E INNOVATIVE TECNICHE DI COMUNICAZIONE PER DIVENTARE “VIRTUAL COACH” DI SUCCESSO Il mondo del fitness è…