Lunedì, 06 April 2020 14:30

Bonus 600 euro collaboratori sportivi: si parte martedì 7 aprile alle ore 14

Scritto da Redazione
Vota questo articolo
(0 voti)

AL VIA LE RICHIESTE PER L'INDENNITÀ DI 600 EURO PER I COLLABORATORI SPORTIVI

È giunto finalmente l'annuncio del ministro dello sport Vincenzo Spadafora che da martedì 7 aprile dalle ore 14, per tutti i collaboratori sportivi, sulla piattaforma www.sportesalute.eu sarà disponibile un numero di telefono a cui inviare un sms con il proprio codice fiscale e ricevere una risposta che indicherà il giorno e la fascia oraria durante la quale poter accedere alla piattaforma per richiedere il bonus dei 600 euro.

L’emanazione del decreto attuativo (che potete visionare a questo link) definisce così le modalità di presentazione delle domande per richiedere l’indennità di 600 euro (per il mese di marzo) prevista dal Decreto 'Cura Italia', a favore dei collaboratori sportivi che non abbiano altri redditi e che non rientrino nelle altre misure previste dal Decreto.

Già oggi sul sito saranno disponibili le informazioni utili per preparare la documentazione necessaria.
È prevista la priorità per i collaboratori sportivi che nel 2019 hanno percepito compensi inferiori ai 10mila euro. 


COME FARE? ECCO LA PROCEDURA IN 5 STEP 

1. PRENOTARSI via SMS

Sul sito www.sportesalute.eu verrà pubblicato, in base a quanto dichiarato, a partire dalla ore 14 di domani, un NUMERO DI TELEFONO al quale inviare via SMS il proprio codice fiscale (quello del collaboratore che intende presentare la domanda). Si riceverà un SMS di risposta automatica con le indicazioni per l’accesso alla piattaforma, il giorno e la fascia oraria per la presentazione della domanda.

2. ACCREDITARSI sulla piattaforma
Accedere al sito www.sportesalute.eu, nella fascia oraria indicata per la presentazione della domanda seguendo le indicazioni contenute nel SMS.

3. COMPILARE ON LINE
Saranno previsti i seguenti campi da compilare:

  • dati anagrafici del richiedente, nome e cognome, codice fiscale, recapito telefonico, recapito mail
  • dati relativi alla collaborazione sportiva (parti, decorrenza, durata, compenso e tipologia di prestazione);
  • IBAN del richiedente dove ricevere l’accredito della somma;
  • autocertificazione sul possesso dei requisiti:
    - si dichiara che il contratto è preesistente al 23/2/2020 e vigente al 17 marzo 2020
    - di non percepire altri redditi da lavoro per il mese di marzo
    - di non percepire il reddito di cittadinanza
    - di non percepire altre prestazioni e indennità previste dal decreto Cura Italia (artt.19,20,21,22,27,28,29,30,38,e,44 D.L. 18/2020)
    - di non avere percepito nell’anno 2019 compensi sportivi complessivamente superiori a 10.000 euro (ai fini della priorità)

4. ALLEGARE I DOCUMENTI
Alla domanda si allegano:

  • copia fronte–retro di documento di riconoscimento valido del richiedente;
  • copia del contratto di collaborazione o lettera di incarico

in alternativa, in assenza della copia del contratto

  • copia della quietanza di pagamento del compenso nel mese di febbraio 2020

5. INVIARE LA DOMANDA
La notifica dell’accettazione della domanda farà fede per attestare l’ordine di presentazione. Verranno istruite con priorità le domande di chi ha percepito compensi sportivi inferiori a euro 10.000 nell’anno 2019.

Possono accedere anche i collaboratori che hanno percepito compensi superiore a 10 mila euro?
Il decreto specifica che le risorse stabilite dal Decreto Cura Italia – 50 milioni – sono destinate prioritariamente ai collaboratori che hanno percepito compensi inferiori a 10mila euro nell’anno 2019. Quindi i collaboratori che hanno percepito compensi superiori potranno presentare la domanda ma tali richieste verranno evase nei limiti delle risorse residue.

Si ricorda inoltre che:

  • l’associazione o società sportiva dilettantistica deve risultare iscritta al registro Coni alla data del 17 marzo 2020.
  • la tipologia dei compensi deve rientrare nel campo di applicazione dell’art.67 comma I lett.m) TUIR e quindi riferirsi esclusivamente a prestazioni sportive che rientrano nelle discipline riconosciute dal registro Coni (atleti, istruttori, tecnici, accompagnatori in possesso dei requisiti) o a prestazioni amministrativo gestionali (titolari di cococo amministrativo gestionale).

Infine si ricorda che le domande vengono istruite in ordine cronologico di presentazione (quindi meglio procedere il prima possibile)

• CONSULTA QUI IL PDF CON LE FAQ
• CONSULTA QUI IL PDF CON LA GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Letto 790 volte Utima modifica effettuata Martedì, 07 April 2020 18:22

Lascia un commento

Verifica che tutti i dati nei campi con (*) siano inseriti. Non è permesso l'inserimento di codice HTML.

51.254.197.122