Mercoledì, 18 March 2020 12:00

SOS Corona virus chiama e il webinar risponde

Scritto da Viviana Fabozzi
Vota questo articolo
(1 Vote)

TRA LE NUMEROSE RISPOSTE DI PROBLEM SOLVING IL MONDO DEL FITNESS REAGISCE CON UN VERO E PROPRIO ASSALTO AL “WEBINAR”

“La risoluzione di problemi è un'attività intellettuale del pensiero umano, finalizzata al raggiungimento di una condizione desiderata a partire da una condizione iniziale data. Essa è in realtà solo una parte del processo di risoluzione di un problema, con la procedura completa che globalmente comprende le fasi di problem finding, problem shaping e problem solving, rispettivamente: individuazione, definizione e risoluzione del problema”.

Così recita l'enciclopedia libera Wikipedia definendo il concetto di problem solving, una tecnica che ha una storia molto articolata e radici in discipline diverse, nella filosofia, nella psicologia e nella didattica. Con la comparsa del computer il problem solving ha acquisito una particolare caratterizzazione dovuta allo sviluppo ed alla diffusione della "programmazione". Una situazione tipica di problem solving si presenta quando viene dato un problema o un obiettivo da raggiungere e la soluzione non è immediatamente identificabile. Jean Piaget e Bärbel Inhelder pubblicarono nel 1971 una distinzione tra immagini riproduttive (evocanti oggetti, situazioni o eventi noti) ed immagini anticipatorie (rappresentanti oggetti costruiti solo mentalmente). Essi affermavano che le immagini visive servivano da punto di partenza nell'attività di concretizzazione dei pensieri evocati dai simboli verbali e dai simboli matematici; questi ultimi, per la loro natura, sono astratti ma il solutore se ne fa un'immagine concreta (e questo è punto cruciale nel problem solving): proprio le immagini visive sono la chiave di volta di questa concretizzazione.

Sulla base di questi radicamenti del problem solving, grazie alla tecnologia dei giorni nostri, si realizza, prende forma il la strategia del “Webinar”.

La parola webinar è un neologismo che deriva dalla contrazione delle parole Web e Seminar; quindi letteralmente significa seminario via web, ma in modo più approfondito possiamo definirlo come
un evento pubblico che avviene online, è un’occasione in cui più persone si ritrovano via internet, mediante una piattaforma o un software, nello stesso momento per discutere di un certo argomento: chi presenta o conduce l’evento può usare diversi strumenti online, mostrando slide, filmati, confrontandosi in diretta con gli altri partecipanti, sia in forma scritta sia a voce.

Il webinar coniuga in un’unica esperienza la comodità di fruizione da casa con l’efficacia e l’interattività tipiche di un evento in presenza. Proprio come in un’aula reale ci si ritrova all’ora prestabilita e tutti i partecipanti hanno la possibilità di intervenire attivamente nel corso dell’evento per porre domande e condividere idee o nel nostro caso di allenarsi insieme a noi.

Ne risulta che il webinar sia uno strumento che sfrutta la modalità sincrona, ma può essere anche sfruttato in modalità asincrona attraverso la registrazione dell’evento anche diverse ore o addirittura giorni dopo.

Tanti professionisti del settore hanno messo a disposizione le loro abituali prestazioni on line con il principale scopo di mantenere vivo nei propri allievi, clienti, utenti tutti, un senso di normalità!
Un servizio di grande sensibilità e solidarietà, oltre che un modo per sentirsi sempre utili in qualità di operatori del fitness obbligati ad uno Stop forzato, ma necessario, e per dare così un senso alle proprie giornate improvvisamente diventate molto lunghe!

Tecnicamente si tratta di una piattaforma Webinar, ovvero di un software che permette di erogare qualunque tipo di evento online. La piattaforma funziona solitamente tramite la rete o attraverso l’installazione di un piccolo software definito come plugin. Pertanto per partecipare ad un webinar non bisogna fare altro che iscriversi attraverso una pagina di iscrizione o landing page: dopo di che via e-mail si riceverà il link per collegarsi il giorno e l’ora dell’evento!

Nella realtà che stiamo vivendo in questo periodo di emergenza mondiale, in tantissimi, in ambito Fitness e non solo, abbiamo scelto di mettere in atto questa una soluzione di Webinar “fai da te”e “pro bono”, meno articolata, ma non per questo meno efficiente, individuandola come strategia utile per un ripristino della percezione aggregativa. Tuttavia affinché il nostro “evento pro bono” on line sia di sicuro successo è opportuno seguire alcuni importanti consigli di esperti del web.

computer

• Sfruttare tutte le capacità oratorie per attirare il proprio pubblico
• Evitare di improvvisare: scegliere anticipatamente il tema, l'argomento che possa attirare maggiore pubblico e soprattutto maggiore interesse
• Preparare la propria “scaletta” che sia programmata per un evento online che non duri più di 60 minuti, altrimenti il pubblico rischia di perdere la concentrazione
• Per tutti quegli eventi previsti con uno scopo meno “primitivo” o “goliardico”, ma con un'attenzione mirata all'alta qualità tecnica dei contenuti, si suggerisce di creare anche delle “brevi” slide a supporto degli stessi contenuti verbalizzati.

regola

I Webinar che oggi si realizzano in formula “pro bono” possono certamente in futuro rappresentare anche una nuova fonte di guadagno. Attenzione però a rispettare, in entrambe le soluzioni, pro bono o retribuite, le 3 regole a seguire, al fine di non rendere la nostra credibilità professionale oggetto di discussione “mediatica” e nel rispetto dell'etica che dovrebbe contraddistinguerci nel nostro settore che parla di salute e benessere psico fisico.

1) Expertise reale
Bisogna possedere già un posizionamento in un determinato settore ed è fondamentale essere un vero esperto del proprio settore di competenza.

2) Contenuti di valore
Si devono organizzare i propri Webinar su contenuti molto utili per i propri utenti al fine di poterli aiutare nella loro esigenza pratica, dettata dal momento che stanno vivendo, e al contempo per rappresentare per loro dei veri e propri riferimento, attraverso la proposta di contenuti di alta qualità tecnica. Ancor più in un momento come quello che stiamo vivendo oggi, il consiglio è di inserire contenuti potenzianti e he enfatizzino il concetto di semplicità:
- si può rimanere in forma con poco
- anche gli strong men più hard possono trovare soluzioni semplici ed intuitive per “mantenersi”

3) Qualità tecnologica ottimale
E 'importante organizzare Webinar quasi impeccabili: utilizzare sempre la webcam per entrare in relazione diretta con i propri partecipanti, utilizzare un buon microfono e soprattutto una piattaforma stabile.

In un momento storico in cui siamo chiamati tutti a rispettare senza indugio importanti regole, restrittive per la nostra libertà, ma necessarie per l'intera umanità, non sarà certo difficile rispettare delle semplici regole di condotta professionale che diano un valore aggiunto alla nostra figura di Istruttori o Personal Trainer. Il tecnico di fitness ha da sempre una sorta di funzione sociale e le persone che si affidano alle sue competenze vedono in lui un “opinion leader” e per questo può assumere un ruolo ancor più costruttivo nel vincere questa situazione.
I suoi Webinar al servizio dei propri “adepti” genererà un sicuro ritorno, innanzitutto in termini di “lead generation”, ovvero acquisizione di nuovi contatti e successiva conversione in clienti, e perché no, in un futuro, auguriamoci il più prossimo possibile, di una nuova fonte di guadagno economico.

Letto 755 volte Utima modifica effettuata Lunedì, 16 March 2020 14:54

Lascia un commento

Verifica che tutti i dati nei campi con (*) siano inseriti. Non è permesso l'inserimento di codice HTML.

51.254.197.122