Pubblichiamo la risposta della Segreteria del ministro Spadafora in merito alla nostra lettera del 14 aprile scorso

 

Buongiorno Presidente Vacchi,

le mando un messaggio in riscontro alla sua lettera al Ministro per ringraziarla, anche a nome del Ministro stesso, del messaggio che ci ha trasmesso e dei suggerimenti presentati.
Stiamo lavorando per una graduale ripresa, sarà nostra cura dare notizie più dettagliate prima possibile.

Un caro saluto.

Giuseppe Pierro
Capo dell’Ufficio per lo Sport
Presidenza del Consiglio dei Ministri

Pubblicato in Fitness news
Mercoledì, 15 April 2020 16:28

Lettera aperta al Ministro Spadafora

Ravenna 14/04/2020

LETTERA APERTA AL MINISTRO SPADAFORA

Egregio sig. Ministro Spadafora

Siamo la Federazione Italiana Fitness, una associazione che in ambito CONI agisce tramite una convenzione nazionale ASI, ma fra i nostri associati esistono realtà e centri sia a carattere amatoriale sia con finalità commerciale; questo oltre a tecnici ed istruttori inquadrati come liberi professionisti o come collaboratori sportivi.

Come FIF siamo i maggiori rappresentanti di una importante quota del mondo del fitness, un universo variegato che oltre alle sale pesi conta altre mille discipline che vengono svolte in classi (ma anche tramite Personal Trainer e macchine per la tonificazione).

La FIF nel 1995 è stata fra i soci fondatori, insieme a CNA, di Federpaleste, un organo di rappresentanza di questa categoria e oggi collabora fattivamente con ASSOPROFESSIONI (a tutela di tutti i tecnici che agiscono con qualificazioni professionali basate sulla conformità alla normativa tecnica UNI); inoltre sempre  la FIF promuove e l’attività della ASSOCIAZIONE ITALIANA PERSONAL TRAINER e della ASSOCIAZIONE ITALIANA FITNESS E MEDICINA Abbiamo letto con attenzione e condivisione la sua lettera alle Federazioni sportive, una lettera che auspica per il 4 maggio una possibile ripresa dell’attività fisica.

Apprezziamo le sue parole ed il suo “messaggio di vicinanza e solidarietà, ma anche di incoraggiamento, determinazione e speranza"; per questo la preghiamo di prendere in considerazione anche tutto il mondo che abbiamo descritto sopra. In Italia ci sono decine di migliaia di centri che aspettano sospesi in un limbo pericoloso di incertezze.

Sappiamo bene che non è la sola categoria, ce ne sono tante altre, ma questo è strettamente legato al benessere ed è svolto sia dagli operatori sportivi che rientrano nei 10.000 euro sia da tante partite IVA che lavorano anche in piccoli studi.
Tutto l’ambiente del fitness e wellness è pronto a recepire tutte le indicazioni sanitarie, rispetto delle distanze, disinfezione, senza contare che, proprio nei piccoli studi, si lavora spesso con 1 o 2 clienti alla volta ed è molto facile rispettare le distanze e tutte le norme che governo ed organi preposti decideranno di adottare. Aupichiamo siano formate delle commissioni composte da tutte le realtà del mondo dello sport e dell’attività fisica, che, insieme ai medici, possano arrivare a definire in modo realistico e sicuro delle norme che permettano la ripresa.

Ovvio che alcune discipline difficilmente potranno esser svolte con la mascherina ma in tanto stanno pensando a soluzioni che preservino la salute pur consentendo una pratica sportiva indoor. Stiamo parlando di un mondo che muove oltre il 2% del PIL, 1 milione di addetti e che fa svolgere attività fisica per la salute a circa 20 milioni di Italiani. Un settore che è pronto a fare la sua parte per fare ripartire la macchina economica del paese.

Abbiamo bisogno di interventi come un facile accesso ai crediti, di ammortizzatori sociali specifici e concreti, di intervento sull’estensione del credito d’imposta anche ad immobili categoria catastale D6 e D8.

La chiusura dei centri di marzo, aprile, maggio significa, per questo settore, avere compromesso tutto l’anno, infatti i mesi da maggio a settembre sono di calma; ma almeno sarà possibile riorganizzarsi e ripristinare la rete di contatti anche per cercare di capire come ci si dovrà comportare con i tanti abbonamenti trimestali o semestrali che hanno utenti che per 3 mesi non sono stati goduti.

Logicamente tutti gli imprenditori e le ASD di questo settore attendono anche indicazioni su come gestire le mille problematiche relative agli affitti (magari anche con proposte di mediazione con quelli con privati), alle utenze ai mutui.

Consapevoli che Lei potrà solo dare un contributo alle scelte che verranno fatte; riteniamo comunque importante aiutarla a focalizzare il mondo dello sport non solo con quello delle grandi disciplne e degli spot agonistici ma anche con quello del grandissimo mondo delle palestre, del fitness e dei Persona Trainer.

Ringraziando per il tempo che ha voluto dedicarci, porgiamo distinti saluti

Il presidente
Claudio Vacchi

Pubblicato in Fitness news
Venerdì, 03 April 2020 12:00

FIF Fights Corona

L’AGGIORNAMENTO TECNICO DELLA FIF ACADEMY AL SERVIZIO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

FIF FIGHTS CORONA è la nuova pagina Facebook che nasce dall’intenzione di dare un aiuto concreto, in questo momento di forte emergenza, per il nostro Paese e per l’intero pianeta, e per mantenere un contatto diretto con i nostri allievi della Federazione Italiana Fitness offrendo loro lezioni in diretta streaming sulla pagina, dai contenuti formativi eccellenti in favore di una donazione alla Croce Rossa Italiana. Ogni partecipante per conto proprio può fare la sua piccola parte con una donazione libera, ma unendo le forze tutti insieme si può fare molto di più!

Partecipa all’iniziativa, iscriviti alla nostra pagina FIF FIGHTS CORONA, segui i nostri aggiornamenti LIVE e fai la tua donazione diretta senza alcuna intermediazione cliccando sul link posto in alto alla pagina.

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO STILATO SINO AD ORA.
POTREBBERO ESSERCI NOVITÀ DI CUI VI AGGIORNEREMO IN TEMPO REALE
AL SEGUENTE LINK https://www.facebook.com/Fif-Fights-Corona-112274670420417/


SABATO 4 APRILE

ore 11:00 Monica Scurti
BMFIT (Body Move Functional Training)
Allenamento funzionale a corpo libero
Occorrente: tappeto che non scivoli e una parete

ore 17:30 Davide Impallomeni
BODY FIT HOME
Condizionamento muscolare a corpo libero
Occorrente: materassino e sedia (opzionale)


LUNEDÌ 6 APRILE

ore 17:00 Melissa Roda
FIT FUNCTIONAL KOMBAT
Allenamento funzionale combat su base musicale
Occorrente: tutto corpo libero


MARTEDì 7 APRILE

ore 18:00 Fabio Amante
METCON
Allenamento di condizionamento muscolare metabolico a set di lavoro misti (cardio e tono)
Occorrente: corpo libero e piccolo attrezzo/oggetto da poter utilizzare a una e due mani (es. manubrio o bottiglia)


MERCOLEDÌ 8 APRILE

ore 17:00 Massimo Alampi
PILATES WITH TOWEL
Lezione di Pilates con l'utilizzo di un semplice asciugamano
Occorrente: tappetino e asciugamano


GIOVEDÌ 9 APRILE

ore 17:00 Patrizia Vincenzi feat. Marco Della Primavera
STEPANTHER Step Coreografico
Occorrente: step o tappetino antiscivolo o strisce di scotch a terra per disegnare/simulare lo step


VENERDÌ 10 APRILE

ore 17.30 Francesco Fiocchi
SPARTAN SYSTEM WORKOUT
Allenamento Spartan - corpo libero
Occorrente: tappetino


SABATO 11 APRILE

ore 11:00 Viviana Fabozzi
G.A.G. REVENGE
Lezione ad alta intensità cardiovascolare e muscolare per un vero e proprio riscatto dei nostri glutei, cosce e addominali costretti ad un lungo periodo di stop forzato
Occorrente: tutto corpo libero

ore 16:00 Michele Manca
PILATES
Movimenti fluidi per liberare da tensioni muscolari e articolari
Occorrente: tappetino

ore 18:00 Donato De Bartolomeo
PILATES
Lezione di Pilates Matwork
Occorrente: un tappetino

Pubblicato in Fitness news

IMPORTANTE PER TUTTI GLI OPERATORI SPORTIVI

Lunedì 06.04/.2020 alle ore 17,30
Diretta Facebook sulla pagina della Federazione Italiana Fitness:

https://www.facebook.com/FederazioneItalianaFitness

Primo grande collegamento in diretta di FIF / ASI

CHIARIAMO LA SITUAZIONE ATTUALE
Cosa si sta facendo e cosa si può fare da parte di operatori sportivi, ASD, SSD ma anche da parte di palestre commerciali e dei PT con partita IVA.

Interverranno:
• Dott. Marco Neri - vice presidente FIF, membro del comitato scientifico
• Dott. Claudio Barbaro - senatore e presidente nazionale ASI
• Dott. Guido Martinelli - avvocato specializzato in tematiche sportive
• Dott. Biancamaria Stivanello - avvocato specializzato in tematiche sportive

Un momento unico ed importante per capire come ogni protagonista del mondo sportivo può e deve muoversi.
Anche in questo caso più siamo e maggiormente incisiva sarà la nostra azione. 

Pubblicato in Fitness news

NESSUN VIRUS FERMA LA VOGLIA DI AGGIORNARSI E DI CRESCERE

La FIF tramite uno dei suoi formatori storici e più esperti, il dott Luca Franzon, ha deciso di aderire e dare impulso ad una iniziativa che unisce all’insegna della continuità e con uno scopo benefico: aiutare l'ospedale di Bergamo. In questo periodo tutto sta cambiando ma quello che non cambia è la voglia e la passione. FITITALY è un modo per dare seguito alla filosofia “attiva” di FIF, solo che è fatto in una modalità differente ma non per questo meno efficace. Tanti docenti che parleranno di integrazione, tecniche di allenamento, programmazione e tanti altri argomenti che interessano tutti gli appassionati. Saremo in tanti per sentirci uniti, uniti anche per dare un piccolo grande contributo a chi sta affrontando in prima linea questo drammatico periodo. Il FITNESS sarà un arma per rinascere più forti di prima, per questo anche il come investiamo questo tempo sarà un modo per avere più energia e risorse nel momento in cui usciremo da questo isolamento. FIF è con voi ed insieme non esiste isolamento, ne sociale, ne tecnico ne emozionale.


PROGRAMMA - SABATO 4 APRILE 2020

ore 09:45 Presentazione del convengo

ore 10:00 Marco Neri “Integratori recupero e sistema immunitario

ore 10:30 Rino Mastromauro L’esperienza del respiro per il benessere psicosomatico

ore 11:00 Fabio Pani Inibizione reciproca ai tempi del Covid-19

ore 11:30 Viviana Fabozzi Come individuare le piccole differenze: l’essenza del metodo Feldenkrais

ore 12:00 Mattia Ravagli Home fitness ad alta intesità

12:30 Break

ore 13:00 Mattia Betti Il sistema del senso del sé: il rapporto tra gli stati del corpo

ore 13:30 Andrea Gobbi Modelli di periodizzazione

ore 14:00 Luca Ercolani Strategia video marketing per fitness club, istruttori e PT; perchè e come pubblicare video efficaci sui social media

ore 14:30 Fabio Zonin Che ne dici di “Allenamento ad alto volume in multifrequenza vs allenamento breve e infrequente - allenamento a buffer vs allenamento a cedimento”

ore 15:00 Luca Franzon Core training e gainage 


COME FARE A PARTECIPARE AL CONVENGO ONLINE DI SABATO 4 APRILE?

Scarica su PC o smartphone GoToMeeting

ESEGUI UN BONIFICO DI 12€ A:
Azienda Socio Sanitaria Territoriale Giovanni XXIII
IBAN IT52Z0569611100000012000X95
Codice BIC/SWIFT: POSOIT22 (se richiesto)
Causale: Covid-19INIZIATIVA FITITALY BY FEDERAZIONE ITALIANA FITNESS

Invia mail a con allegato ricevuta del bonifico effettuato in modo da avere le credenziali per partecipare al convegno!!!

AIUTACI A CONDIVIDERE IL CONVEGNO  

Pubblicato in Fitness news

IMPORTANTI PRECISAZIONI RIGUARDO L’INDENNITÀ DI 600 EURO PREVISTA PER I COLLABORATORI SPORTIVI ai sensi dell’art. 96 del D.L. n.18/2020 “Cura Italia”

A tutti i collaboratori sportivi delle asd, istruttori e personal trainer in attesa del decreto MEC, che uscirà il 1° aprile con le indicazioni inerenti le procedure/modalità di richiesta rimborso, comunichiamo che pur non essendo esplicitamente espresso dalla norma, è fondato sapere che il collaboratore debba essere iscritto quale tesserato nella rispettiva FSN/EPS d’appartenenza in data antecedente il 23/02/2020 e che quindi debba essere in possesso del Tesserino Tecnico.


AI POSSESSORI DI PARTITA IVA

Il Decreto Cura Italia –D.L. 17 marzo 2020 n.18 – prevede un’indennità di 600 euro una tantum per il mese di marzo per i titolari di partita IVA iscritti alla gestione separata INPS, che comprende anche i liberi professionisti sportivi come ad esempio i personal trainer.

Ottieni subito il Tesserino Tecnico in formato elettronico richiedere l'affiliazione alla Federazione Italiana Fitness per il 2020 come Socio Silver (€40) oppure come Socio Gold Istruttore (€140).

Maggiori informazioni a questa pagina

Pubblicato in Fitness news
Giovedì, 26 March 2020 09:00

Nuove segnalazioni da Asso Professioni

VADEMECUM DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE
Subito il via alle misure del Decreto “Cura Italia”

Si segnala che l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio portale un Vademecum nel quale illustra le misure fiscali contenute nel decreto "Cura Italia" (decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020), che ha previsto interventi a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti dell'emergenza Coronavirus sull'economia, al fine di fornire alcuni chiarimenti ai contribuenti in merito alle diposizioni introdotte, in materia di riscossione, dal decreto.

Il provvedimento prevede, in particolare, la sospensione di tutti i versamenti in scadenza nel periodo dall'8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti dalle cartelle di pagamento, dagli avvisi di addebito e dagli avvisi di accertamento esecutivi affidati all'Agente della riscossione, che dovranno tuttavia essere effettuati entro il 30 giugno 2020. Il Decreto, inoltre, sospende (dall'8 marzo al 31 maggio 2020) l'invio di nuove cartelle e la possibilità per l'Agenzia di avviare azioni di riscossione, come fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti, per il recupero dei debiti scaduti prima dell'inizio della sospensione. Il decreto ha anche differito al 31 maggio 2020 i termini per il pagamento della rata della "Rottamazione-ter", scaduta il 28 febbraio 2020 e quella del "Saldo e stralcio" in scadenza il 31 marzo 2020.

Per maggiori approfondimenti consultare il vademecum qui.

Pubblicato in Fitness news

SUBITO IL VIA ALLE MISURE DEL DECRETO “CURA ITALIA”
Circolare del Gestore Mediocredito Centrale n. 8/2020 del 19.03.2020

In un comunicato del 19 marzo 2020 il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha annunciato che: "Sono immediatamente operativi i provvedimenti del decreto ‘Cura Italia’ che ampliano di 1,5 miliardi di euro la dotazione del Fondo di Garanzia e semplificano le modalità di intervento. Le piccole e medie imprese italiane possono quindi accedere da subito al credito usufruendo di una serie di misure agevolative volte a fronteggiare questa straordinaria emergenza":

  • La garanzia diventa gratuita per tutte le operazioni. Si applica la percentuale massima di copertura (80% per la garanzia diretta e 90% per la riassicurazione) fino ad un importo massimo garantito di 1,5 milioni per singola impresa (al superamento di tale soglia si applicano le misure ordinarie di copertura).
  • È esclusa la valutazione dell’andamento dell’impresa.
  • Diventano ammissibili le operazioni finalizzate all’estinzione di finanziamenti (rinegoziazione finanziamenti o consolidamento di passività a breve) erogati dalla stessa banca (o gruppo bancario).
  • Viene estesa la durata della garanzia sui finanziamenti già garantiti oggetto di sospensione delle rate o della sola quota capitale da parte delle banche finanziatrici.
  • È annullato il pagamento delle commissioni per il mancato perfezionamento delle operazioni finanziarie presentate dalla data di entrata in vigore del decreto.
  • Sono ammessi a garanzia, gratuitamente e senza valutazione, i finanziamenti a favore di persone fisiche che esercitano l’attività di impresa, arti o professioni la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 (finanziamenti inferiori a 18 mesi fino a 3.000 euro di importo).

Per l’elenco completo dei provvedimenti del decreto “Cura Italia” relativi al Fondo di garanzia consultare la
Circolare del Gestore Mediocredito Centrale n. 8/2020 del 19 marzo 2020.

Pubblicato in Fitness news
Lunedì, 23 March 2020 15:13

Nasce Asso Professioni

LA FEDERAZIONE ITALIANA FITNESS È SEMPRE IN PRIMA LINEA NELLA TUTELA DEI PROFESSIONISTI IN AMBITO DEL FITNESS

La FIF aderisce alla prima ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE PROFESSIONI, ovvero un’associazione apolitica e senza fini di lucro che riunisce, rappresenta e tutela Professionisti e Persone che operano in Italia. Racchiude una serie di professioni non tutelate, quindi una serie di professionisti che non hanno un ordine di riferimento.

La tutela e rappresentanza è di tipo Datoriale.

L’Associazione, nello specifico, ha per oggetto e scopo la tutela, lo sviluppo, la promozione e la rappresentanza degli interessi professionali, morali, sindacali, economici e di quelli, comunque, nascenti dall’esercizio di una delle professioni e qualificazioni professionali basate sulla conformità delle medesime alla normativa tecnica UNI e a quanto previsto dall’articolo 6 della Legge 14.01.2013, n.4.

Rappresenta i professionisti e le persone iscritte nei confronti di Enti ed Organismi nazionali, europei o internazionali, pubblici e privati, quali istituti o enti di Normazione, Associazioni, Sindacati, Enti di Certificazione, Organismi di Accreditamento, Enti Notificati.

A testimoniare l’inizio della sua operatività vi riportiamo una delle sue prime azioni consistenti nella stesura della lettera inviata dal suo segretario generale Roberto Falcone al Presidente dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) Dott. Pasquale Tridico.

Leggi la lettera

Pubblicato in Fitness news
Mercoledì, 18 March 2020 12:00

SOS Corona virus chiama e il webinar risponde

TRA LE NUMEROSE RISPOSTE DI PROBLEM SOLVING IL MONDO DEL FITNESS REAGISCE CON UN VERO E PROPRIO ASSALTO AL “WEBINAR”

“La risoluzione di problemi è un'attività intellettuale del pensiero umano, finalizzata al raggiungimento di una condizione desiderata a partire da una condizione iniziale data. Essa è in realtà solo una parte del processo di risoluzione di un problema, con la procedura completa che globalmente comprende le fasi di problem finding, problem shaping e problem solving, rispettivamente: individuazione, definizione e risoluzione del problema”.

Così recita l'enciclopedia libera Wikipedia definendo il concetto di problem solving, una tecnica che ha una storia molto articolata e radici in discipline diverse, nella filosofia, nella psicologia e nella didattica. Con la comparsa del computer il problem solving ha acquisito una particolare caratterizzazione dovuta allo sviluppo ed alla diffusione della "programmazione". Una situazione tipica di problem solving si presenta quando viene dato un problema o un obiettivo da raggiungere e la soluzione non è immediatamente identificabile. Jean Piaget e Bärbel Inhelder pubblicarono nel 1971 una distinzione tra immagini riproduttive (evocanti oggetti, situazioni o eventi noti) ed immagini anticipatorie (rappresentanti oggetti costruiti solo mentalmente). Essi affermavano che le immagini visive servivano da punto di partenza nell'attività di concretizzazione dei pensieri evocati dai simboli verbali e dai simboli matematici; questi ultimi, per la loro natura, sono astratti ma il solutore se ne fa un'immagine concreta (e questo è punto cruciale nel problem solving): proprio le immagini visive sono la chiave di volta di questa concretizzazione.

Sulla base di questi radicamenti del problem solving, grazie alla tecnologia dei giorni nostri, si realizza, prende forma il la strategia del “Webinar”.

La parola webinar è un neologismo che deriva dalla contrazione delle parole Web e Seminar; quindi letteralmente significa seminario via web, ma in modo più approfondito possiamo definirlo come
un evento pubblico che avviene online, è un’occasione in cui più persone si ritrovano via internet, mediante una piattaforma o un software, nello stesso momento per discutere di un certo argomento: chi presenta o conduce l’evento può usare diversi strumenti online, mostrando slide, filmati, confrontandosi in diretta con gli altri partecipanti, sia in forma scritta sia a voce.

Il webinar coniuga in un’unica esperienza la comodità di fruizione da casa con l’efficacia e l’interattività tipiche di un evento in presenza. Proprio come in un’aula reale ci si ritrova all’ora prestabilita e tutti i partecipanti hanno la possibilità di intervenire attivamente nel corso dell’evento per porre domande e condividere idee o nel nostro caso di allenarsi insieme a noi.

Ne risulta che il webinar sia uno strumento che sfrutta la modalità sincrona, ma può essere anche sfruttato in modalità asincrona attraverso la registrazione dell’evento anche diverse ore o addirittura giorni dopo.

Tanti professionisti del settore hanno messo a disposizione le loro abituali prestazioni on line con il principale scopo di mantenere vivo nei propri allievi, clienti, utenti tutti, un senso di normalità!
Un servizio di grande sensibilità e solidarietà, oltre che un modo per sentirsi sempre utili in qualità di operatori del fitness obbligati ad uno Stop forzato, ma necessario, e per dare così un senso alle proprie giornate improvvisamente diventate molto lunghe!

Tecnicamente si tratta di una piattaforma Webinar, ovvero di un software che permette di erogare qualunque tipo di evento online. La piattaforma funziona solitamente tramite la rete o attraverso l’installazione di un piccolo software definito come plugin. Pertanto per partecipare ad un webinar non bisogna fare altro che iscriversi attraverso una pagina di iscrizione o landing page: dopo di che via e-mail si riceverà il link per collegarsi il giorno e l’ora dell’evento!

Nella realtà che stiamo vivendo in questo periodo di emergenza mondiale, in tantissimi, in ambito Fitness e non solo, abbiamo scelto di mettere in atto questa una soluzione di Webinar “fai da te”e “pro bono”, meno articolata, ma non per questo meno efficiente, individuandola come strategia utile per un ripristino della percezione aggregativa. Tuttavia affinché il nostro “evento pro bono” on line sia di sicuro successo è opportuno seguire alcuni importanti consigli di esperti del web.

computer

• Sfruttare tutte le capacità oratorie per attirare il proprio pubblico
• Evitare di improvvisare: scegliere anticipatamente il tema, l'argomento che possa attirare maggiore pubblico e soprattutto maggiore interesse
• Preparare la propria “scaletta” che sia programmata per un evento online che non duri più di 60 minuti, altrimenti il pubblico rischia di perdere la concentrazione
• Per tutti quegli eventi previsti con uno scopo meno “primitivo” o “goliardico”, ma con un'attenzione mirata all'alta qualità tecnica dei contenuti, si suggerisce di creare anche delle “brevi” slide a supporto degli stessi contenuti verbalizzati.

regola

I Webinar che oggi si realizzano in formula “pro bono” possono certamente in futuro rappresentare anche una nuova fonte di guadagno. Attenzione però a rispettare, in entrambe le soluzioni, pro bono o retribuite, le 3 regole a seguire, al fine di non rendere la nostra credibilità professionale oggetto di discussione “mediatica” e nel rispetto dell'etica che dovrebbe contraddistinguerci nel nostro settore che parla di salute e benessere psico fisico.

1) Expertise reale
Bisogna possedere già un posizionamento in un determinato settore ed è fondamentale essere un vero esperto del proprio settore di competenza.

2) Contenuti di valore
Si devono organizzare i propri Webinar su contenuti molto utili per i propri utenti al fine di poterli aiutare nella loro esigenza pratica, dettata dal momento che stanno vivendo, e al contempo per rappresentare per loro dei veri e propri riferimento, attraverso la proposta di contenuti di alta qualità tecnica. Ancor più in un momento come quello che stiamo vivendo oggi, il consiglio è di inserire contenuti potenzianti e he enfatizzino il concetto di semplicità:
- si può rimanere in forma con poco
- anche gli strong men più hard possono trovare soluzioni semplici ed intuitive per “mantenersi”

3) Qualità tecnologica ottimale
E 'importante organizzare Webinar quasi impeccabili: utilizzare sempre la webcam per entrare in relazione diretta con i propri partecipanti, utilizzare un buon microfono e soprattutto una piattaforma stabile.

In un momento storico in cui siamo chiamati tutti a rispettare senza indugio importanti regole, restrittive per la nostra libertà, ma necessarie per l'intera umanità, non sarà certo difficile rispettare delle semplici regole di condotta professionale che diano un valore aggiunto alla nostra figura di Istruttori o Personal Trainer. Il tecnico di fitness ha da sempre una sorta di funzione sociale e le persone che si affidano alle sue competenze vedono in lui un “opinion leader” e per questo può assumere un ruolo ancor più costruttivo nel vincere questa situazione.
I suoi Webinar al servizio dei propri “adepti” genererà un sicuro ritorno, innanzitutto in termini di “lead generation”, ovvero acquisizione di nuovi contatti e successiva conversione in clienti, e perché no, in un futuro, auguriamoci il più prossimo possibile, di una nuova fonte di guadagno economico.

Pubblicato in Fitness news
Pagina 1 di 7
51.254.197.122