COSTRUIRE FUORI E DISTRUGGERE DENTRO
UNA DOPPIA FACCIA DELLA STESSA MEDAGLIA, UNA NOTA CHE STONA NELLA PIÙ IMPORTANTE FIERA DEL FITNESS

Ogni anno puntuale ritorna RiminiWellness la più grande kermesse al mondo dedicata al fitness, al benessere, al business, allo sport, alla cultura fisica e alla sana alimentazione. Un evento che racchiude sotto lo stesso tetto una vastissima eterogeneità di ospiti: dai gestori di palestre ai cultori del fisico, dai ballerini ai designer. Un immenso scenario, tante figure ed un unico comune denominatore: la bellezza estetica! Un incanto per i nostri occhi è il fluttuare armonioso di corpi che rappresentano l’appariscenza della bellezza con una cura della propria immagine attenta al particolare. Abbigliamento “fashion”, accessori “en pendant”, make up “stellari” sono la faccia della medaglia pienamente coerente alle aspettative di chi osserva da appassionato spettatore. Poi improvvisamente da quei lunghi corridoi all’aperto il cui camminamento ha lo scopo di farci respirare aria pulita e ritemprare l’udito, il nostro sguardo, fino a quel momento carico di meraviglie, si imbatte in una nuvola di fumo e il nostro olfatto riconosce odori che conducono ad abitudini alimentari ben lontane dal concetto di equilibrio che si ricerca tra la bellezza esteriore e quella interiore. Il vizio del fumo e i cibi tossici si presentano con una prepotenza incontrollata come veri e propri nemici della proporzione e dell’armonia che sono l’espressione del vero e proprio ideale estetico che a sua volta è il riflesso di un ideale etico di saggezza fondato sul senso della misura. Due facce controverse di una stessa medaglia dove il bello e il buono sono chiaramente due concetti diversi. Una bizzarra realtà quella di RiminiWellness che rappresenta un piccolo ma affollato angolo dell’universo del fitness in cui si riflette una società fatta di tanti che si dichiarano coerenti e pochi che realmente praticano la coerenza. La moderna società “dell’apparenza” infatti si sta confacendo a modelli omologati ed omologanti, non più elitari, anzi spesso dannosi, perché attraverso immagini false o surreali trasmettono una scarsità di contenuti che scoraggia l’individuo al pensiero,questo anche a causa della globalizzazione e dei moderni mezzi di comunicazione. In tal senso gli operatori sono, volendo utilizzare un termine attualissimo, i veri “influencer” del settore, rappresentano veri e propri modelli da imitare, autentici promotori della filosofia del fitness, del benessere e della salute e la coerenza tra quello che si dice e quello che si fa dovrebbe rimanere un cardine della loro etica professionale e del loro senso di responsabilità data la loro forte capacità di influenzare le opinioni e le scelte dei loro utenti. l’America che ha cominciato negli anni 80 il fenomeno fitness, già da tempo si è posta come un modello reale e concreto da imitare, avendo bandito il fumo anche nei parchi e negli spazi pubblici all’aperto e oggi continua la sua vera e propria crociata antifumo proponendo leggi sempre più restrittive a tutela della salute dei bambini e dei residenti. Un modello quello americano che i sociologi del ventesimo secolo definiscono “giusto” e tendente all’ideologia della perfezione. E in questo affascinante contesto dalle infinite sfumature la Federazione Italiana Fitness sceglie di continuare a praticare la coerenza. Una scelta dettata dai principi che da tre decenni abbiamo deciso di seguire. Perché la coerenza è una virtù, la virtù è armonia e la nostra armonia sta nello stabilire un pieno accordo tra quello in cui crediamo e quello che facciamo.

La nostra speranza che si rinnova anno dopo anno è di vedere, durante la più importante “fiera del fitness”, sempre meno fumatori lungo i corridoi e che questi si trasformino in vere e proprie oasi di benessere assoluto.

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019

BUSINESS, FORMAZIONE E DIVERTIMENTO: QUESTI I PILASTRI DELLA MANIFESTAZIONE CHE HANNO PORTATO SODDISFAZIONE AGLI OPERATORI, OTTIMI AFFARI E IMPORTANTE AFFLUENZA DI PUBBLICO ANCHE INTERNAZIONALE

RiminiWellness, la più grande kermesse al mondo dedicata al fitness, benessere, sport, cultura fisica e sana alimentazione, organizzata da Italian Exhibition Group, si è chiusa segnando un nuovo anno di successi. Presenze in crescita, interesse del mondo professionale e conferma dei pilastri della manifestazione rappresentati da business, formazione e divertimento. Piena è stata la soddisfazione da parte degli operatori coinvolti, ottimi gli affari e grande l´affluenza del pubblico, sia professionale sia amatoriale. Numeri impressionanti anche quest´anno: oltre 80 i Paesi presenti, tra espositori, delegazioni e visitatori, che evidenziano il carattere sempre più internazionale della manifestazione, oltre 400 aziende su 170mila metri quadrati, indoor e outdoor 200 convegni, incontri e appuntamenti per la sezione professionale, 1500 ore di lezioni e workout, circa 2000 sessioni di allenamento e oltre 20 km di territorio pulsante, con l´intera riviera in movimento.

Le aziende e gli eventi di RiminiWellness sono stati al centro di un´imponente copertura mediatica che ha sfiorato i 200 milioni di contatti. Nei quattro giorni la manifestazione è diventata trending topic sui social e sui media, mantenendosi tra gli eventi più segnalati e partecipati della rete, grazie alla sua capacità di mostrare in anteprima discipline e allenamenti mai provati finora, contenuti questi ultimi molto interessanti per un consumatore sempre più ´affamato´ di novità. Grande apprezzamento per Pro.Fit - l´area dedicata ai professionisti potenziata quest´anno con particolare riferimento all´aspetto formativo e di certificazione - che si è dimostrata perfetto punto d´incontro tra domanda e offerta. Una ´YOUnique Experience´ che ha messo tutti d´accordo, nel soddisfare i bisogni degli operatori di settore, di chi era alla ricerca di aggiornamento formativo e certificazioni riconosciute, fino a chi era a caccia di puro divertimento. Tanto movimento, irresistibili e uniche le esperienze vissute dai visitatori della manifestazione che fin dal giovedì inaugurale hanno potuto scatenarsi e divertirsi grazie alla ricca offerta di RiminiWellness. E ancora guru del fitness, trend setter e influencer vip dello spettacolo, famosi chef e food blogger per un appuntamento che sempre catalizza e anticipa le tendenze e le innovazioni da tutto il mondo.

RiminiWellness si è confermata specchio del mercato: così come è aumentata la consapevolezza da parte dell´utente che oggi fa attività fisica con nuove motivazioni rispetto al passato, allo stesso modo la manifestazione si è evoluta, mostrando di anticipare i trend e di saper ospitare le nuove esigenze dell´intero comparto, declinando anche tutte le innovazioni tecnologiche e di interconnessione. Tutte le sezioni della fiera internazionale (RiminiSteel, Pro.Fit, FoodWell Expo e Riabilitec) hanno lavorato molto bene. Importante è stata l´affluenza di pubblico nell´area dedicata alla cultura fisica così come molto frequentata la zona FoodWell, con food blogger e professionisti dell´alimentazione. Tutti i palchi sono stati presi d´assalto animati dai più acclamati presenter dell´universo fitness.

Appuntamento al 2020 per la nuova edizione di RiminiWellness che si terrà dal 28 al 31 maggio.

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019
Giovedì, 29 August 2019 17:42

La Federazione a RiminiWellness 2019

SEMPRE PIÙ RICCO DI INIZIATIVE IL PROGRAMMA CHE FIF, IN QUALITÀ DI FIT GOLD PARNER, HA PRESENTATO ALL'ULTIMA EDIZIONE DI RIMINI WELLNESS

RiminiWellness e la Federazione Italiana Fitness rappresentano ormai un connubio vincente. Da ormai quattordici edizioni la FIF svolge un ruolo di primo piano alla fiera di cui è Fit Gold Partner con la sua fondamentale presenza in molte aree della fiera, arricchite nella grandezza degli spazi, nella cura dell’estetica e nel numero delle attrezzature specifiche per ogni settore, a cominciare dal palco centrale Live Fitness Show, che è stato completamente gestito dallo staff FIF per tutta la durata della manifestazione. In questa prestigiosa cornice si sono susseguite lezioni gratuite no-stop dalle 10.00 alle 18.30, masterclass originali e spettacolari esibizioni. In particolare hanno dato lustro al palinsesto del palco Live Fitness show le originali lezioni con attrezzi non convenzionali, come ad esempio i tessuti elastici di tutti i colori dell’arcobaleno, le corde per saltare, gli elastici, i bastoni in pvc e le bottigliette di acqua Lauretana, tutte brillantemente presentate dai docenti dello staff FIF del Fitness Musicale accompagnati dal gruppo scelto del FIF TEAM selected. Ed ancora le lezioni di tonificazione e di coreografia della giornata di sabato 1 giugno tutte accompagnate dalla musica dal vivo Dance e House con una impeccabile performance di Yurimanu DJ di radio Studio Delta. La grande spettacolarità e il picco di energia sono state raggiunte con le lezioni degli ospiti stranieri Sebastian Piatek e Carlos Ramirez con le loro superlative performance coreografiche, e lo staff tecnico di calibro internazionale del gruppo Steel Programs capitanato da Fernando Gorini ideatore dello Steel Combat.

Tra le esibizioni più spettacolari un grande successo è stato attribuito alle stupefacenti performance del Kalisthenics FIF Team formato da Andrea Neyroz, Federico Fignagnani e Marco Mazzesi, e del ballerino Fabio Labianca e la sua Break Fusion che hanno realizzato dei veri e prori momenti di divertimento misto a spettacolo, non solo sul palco Live fitness show, ma anche nell’area Functional & Kalisthenic. Un grande regalo per il fedele pubblico della Federazione Italiana Fitness che ha immortalato momenti di spettacolo in cui gli ingredienti fondamentali sono stati la maestria dei gesti tecnici e il puro divertimento, attraverso mirabolanti evoluzioni contro la forza di gravità.

La FIF ha inoltre organizzato sul Palco Olistico, durante le quattro giornate della fiera, un intenso programma di lezioni di Pilates metodo FIF e metodo Garuda, Yoga con la grande novità del Flying Body Training caratterizzato dal Pilates e dal Total Body aereo con l’utilizzo delle amache; il tutto in uno spazio più grande di tutte le edizioni fieristiche, dedicato ai professionisti e agli appassionati di questo settore, quest’anno ancor più ricco di novità; l’area dedicata ai grandi attrezzi ha quadruplicato le sue dimensioni permettendo a tutti gli utenti del settore olistico di provare con i grandi attrezzi quali reformer, cadillac, wunda chair e Spine Corrector. Tra le novità di questa edizione è certamente da segnalare il workshop della durata di 3 ore realizzato nella nuova area denominata Pilates Junction e presentato dai docenti Giampiero Marongiu e Massimo Alampi sull’argomento “trigger point ed il Pilates”.

Sempre indiscutibilmente apprezzate sono state anche le allenanti masterclass dell’area Funzionale & Kalisthenics, dove si sono svolte anche la 2ª edizione di Kalisthenics Challenge e Spartan Challenge Olympic Games, oltre alla 11ª edizione della gara di Cross Training sponsorizzata da Matrix Fitness. Forte del grande successo riscosso negli ultimi due anni, nella stessa area, è stata riproposta anche la Crunch Competition, in una veste sempre più divertente e performante, con lo scopo di aggregare tutti coloro che desideravano cimentarsi in una prestazione senza eguali! Altri momenti entusiasmanti sono stati vissuti durante lo svolgimento delle gare di verticale organizzate in modo estemporaneo grazie al grande entusiasmo dello staff docente del settore Kalisthenics. Lo storico evento agonistico che dal tempo dei tempi chiude la kermesse fieristica sul palco FUN è la gara di Club vs Club, giunta alla sua quindicesima edizione che mette a confronto le squadre rappresentati dei club di tutta Italia nelle discipline del Free-Style e dell’ Hip Hop.

Nello stand dedicato alle informazioni sulla FIF Academy spazio anche all’esposizione editoriale con le riviste “Performance” ed “Expression”, pubblicate dalla federazione, e a tutto il materiale tecnico-didattico; sono da rilevare le innumerevoli richieste di informazioni sui corsi del settore Functional & kalisthenics, del settore Pilates e dell’ambito Personal Trainer, a conferma della attuale tendenza del mondo del fitness; ancor più dello scorso anno è da segnalare l’interessamento di moltissimi diplomati dei vecchi ordinamenti didattici sulla convalida delle conformità dei loro titoli al fine di rendere possibile il loro adeguamento attraverso una sostituzione con nuovi Diplomi accompagnati dalTesserino Nazionale riconosciuto direttamente da un Ente di Promozione Sportiva.

Nello spazio al 1º piano dedicato ai convegni, sabato 1 giugno nella sala Neri 2 dalle ore 10.00 alle 13.00 si è poi tenuta la tavola rotonda in collaborazione con Fiscosport incentrata sull’inquadramento giuridico fiscale della figura dell’istruttore dilettante e del personal trainer. Questi i relatori: Enrico Mercurelli, Biancamaria Stivanello, Stefano Andreani, Massimiliano Chieppa, Federica Caria, Barbara Agostinis, il vicepresidente della FIF Marco Neri (moderatore dell'evento) e Venerio Brenaggi che ha presenziato per l’intero svolgimento dei lavori. Durante la seconda metà della giornata ha visto protagoniste le testimonianze delle nuove figure professionali di Alta Specializzazione che hanno riportato l’esperienza di collaborazione tra l’università San Raffaele e la FIF nella 2ª edizione del corso di Alta Specializzazione in Functional Training Specialist e nella 1ª edizione del corso di Pilates Advanced Specialist. A rappresentare l’università San Raffaele il prof. Matteo Quarantelli direttore del progetto universitario di Alta Formazione insieme ai tutor ufficiali dei due corsi, il dott. David Grassi e la dott.ssa Stefania Albanese rispettivamente per la formazione Pilates e Funzionale, mentre per la Federazione Italiana Fitness erano presenti, i professori Donato De Bartolomeo e Sandro Roberto in rappresentanza rispettivamente dello staff docenti federali del Pilates e del Functional Training. A concludere degnamente la giornata, la consegna dei diplomi agli studenti neo qualificati come isrtuttori di alta specializzazione in Functional Training Specialist e Pilates advanced Specialist. Tutte le zone occupate dalla FIF hanno visto una grande partecipazione e un forte interesse da parte sia dei professionisti del settore sia degli appassionati, oltre a tanti stranieri che si sono concentrati sotto il grande palco centrale per partecipare alle varie masterclass e assistere alle spettacolari esibizioni. Durante tutte le giornate la Lauretana, lo sponsor istituzionale FIF, ha distribuito gratuitamente la sua acqua e i suoi gadget a tutti coloro che hanno partecipato alle iniziative organizzate dalla FIF e fornito, oltre alle bottigliette, le t-shirt e i teli creati in esclusiva per l’evento a tutti i partecipanti delle lezioni unconventional che tempestivamente si sono registrati ai desk degli stand ufficiali delle tre aree operative FIF.

Il ruolo della FIF dunque si è confermato ancora una volta strategico in un universo, quello del fitness, che è in continua evoluzione, nonché fonte di stimoli per tutti quelli che mirano a mantenersi in forma e migliorare il proprio stile di vita.

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019

SEMPRE PIÙ ESALTANTI LE QUATTRO GARE TARGATE FIF A RIMINI WELLNESS 2019: LA STORICA CROSS TRAINING, L’APPASSIONANTE CRUNCH COMPETITION E LE AVVINCENTI KALISTHENICS E SPARTAN CHALLENGE

Dal 30 maggio al 2 giugno, si sono susseguite le avvincenti sfide promosse dalla Federazione Italiana Fitness durante la kermesse di RiminiWellness nell’area Functional & Kalisthenics. Quelle che lo scorso anno erano novità si sono ad oggi confermate delle importanti realtà dell’accademia FIF: stiamo parlando della seconda edizione della Kalistehincs Challenge e della Spartan Challenge.

Ad aprire le danze a partire da giovedì 30 maggio è stata la Crunch Competition che anche quest’anno ha rappresentato in ogni sfida circa 30 minuti di puro divertimento, articolandosi in due circuiti a tempo a eliminazione diretta caratterizzati da tre esercizi protratti al massimo esaurimento muscolare, fino alla conclamazione di un unico vincitore che oltre ad una medaglia ricordo si è aggiudicato una fornitura di 120 bottigliette di acqua Lauretana sponsor ufficiale della gara insieme a Lipobreak e Nature’s Bounty. Ecco i primi tre classificati di ogni giornata: 1° Olianas Giovanni, 2° Bibuli Marco, 3° Baldini Stefano (il 30 maggio); 1° Franciò Consuelo, 2° Guarino Andrea, 3° Mazzei Raffaele (il 31 maggio); 1° Cigorescu Felicia, 2° Lodice Stefano, 3° Di Dio Daniela (il 2 giugno).

Sabato 2 giugno ha visto protagonista la Kalisthenics Challenge in una spettacolare gara suddivisa nelle due categorie uomini e donne. Giudici insostituibili della gara sono stati i docenti del settore Kalisthenics Andrea Neyroz e Federico Fignagnani coadiuvati dal Performer Fabio Labianca per le riprese video della tecnica esecutiva, a cui si è aggiunto il giudizio tecnico del docente del settore funzionale Francesco Ciracì. La finale tutta al maschile ha visto come protagonisti del podio i tre seguenti atleti così classificati: 1° Leonardi Lorenzo, 2° Leonardi Marco, 3° Olianas Giovanni. Per la categoria donne due le partecipanti che si sono contese il primo posto fino all’ultima skill con la seguente classifica finale: 1° Calcinelli Francesca, 2° Conti Elena.

Nella giornata di sabato 2 giugno nello spazio tecnico dedicato e impreziosito dai macchinari cardio ed isotonici dello sponsor ufficiale Matrix Fitness & Johnson, si sono svolti i memorabili momenti della undicesima edizione della gara di Cross Training Challenge, campionato nazionale di fitness a prove multiple, organizzato in collaborazione con A.S.I. (Associazione Sportive e Sociali Italiane) e valevole per il titolo nazionale. La gara, individuale e a squadre, ha visto i concorrenti affrontare cinque prove: una di potenza consistente nel salto da fermo, due prove di forza quali distensioni su panca orizzontale e trazioni alla sbarra e due prove di resistenza, corsa sul tapis roulant e sulla bike. Al termine di ogni prova, sono state ricavate cinque diverse classifiche parziali. La somma dei punteggi di ogni partecipante ha poi prodotto la classifica assoluta finale conclamando il vincitore della Cross Training Challenge come un atleta eclettico! Campione Assoluto 2019 per la classifica maschile è stato l’atleta, ormai veterano della competizione, Gianluca Molinaroli classe 1971 di Vicenza (di cui trovate un'intervista alla pagina seguente) che ha sigillato la sua decima partecipazione con una doppietta aggiudicandosi, con un totale di 62 punti, anche il primo posto della classifica maschile Over 40, davanti ai 50 punti del 50enne Cantisani Biagio. Medaglia d’argento sempre per la classifica assoluta maschile, con una differenza di soli 3 punti, va al 36enne Potenza Alessandro di Avellino; mentre la medaglia di bronzo va a Paci Francesco ex detentore del primo posto nell’edizione 2018. La gara in campo femminile ha visto trionfare ancora una volta la stoica atleta Laura Quaggiotto (47 anni), che con i suoi 85 punti si aggiudica anche il primo posto assoluto per la categoria over 35 femminile; nella classifica assoluta Laura ha preceduto il secondo posto di Traisci Sara (25 anni) con i suoi 79 punti e il terzo posto di Zappatini Roberta che ha totalizzato 68 punti.

La lunga giornata di sfide di domenica 3 giugno si è conclusa con la Spartan Challange con i suoi due livelli di difficoltà (Hero e Warrior) e le sue due categorie (Ares/Uomini e Artemide/Donne) organizzata in modo impeccabile dal generale Francesco Fiocchi, ideatore del sistema di allenamento Spartan System, coadiuvato in giuria dai docenti federali Carlo Dolzan, Sandro Roberto e Francesco Ciracì, e dagli istruttori di Spartan System Andrea Vuillermoz Curiat, Gabriele Iemma, Mauro Pieroni e Anya FX. A dimostrare lo spirito del gruppo di Spartani, basato su un profondo senso di fiducia e di appartenenza, da segnalare l’intervento in giuria degli stessi partecipanti alla gara, ci riferiamo agli atleti Davide Berilli e Christian Zanarella, che hanno contribuito a giudicare gli atleti impegnati nel livello in cui gli stessi non gareggiavano. Per la categoria Ares livello Hero il nostro plauso va a Michael Laurito e René Pomaré classificatisi a pari merito al primo posto; ancora applausi al secondo posto di Davide Berilli e al terzo posto, ancora pari merito, di Giovanni Olianas e Alessio Zanarella. Per il livello Warrior sempre al maschile i nostri complimenti vanno al 1º classificato Christian Zanarella, ai secondi classificati, pari merito, Danilo Perugini e Edoardo Cecchetti e al 3º classificato Ivan Fortunato Iacopino. La categoria Artemide ha visto classificarsi nel livello Hero Silvia Longo in vetta davanti al secondo posto di Lucia Gagliardi e al terzo di Camilla Natali. Mentre per il livello Warrior questo il podio in “rosa”: al 1º posto Beatrice Trombetta, al 2º Annamaria Sgaramella e al 3º ambito gradino del podio Noemi Bianchi.

Le classifiche complete, con i risultati delle competizioni, sono pubblicate sul sito www.fif.it sotto la voce “eventi / convegni”

UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE AI NOSTRI SPONSOR

sponsor

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019
Giovedì, 29 August 2019 16:03

L'intervista a Gianluca Molinaroli

CROSS TRAINING CHALLENGE: 1º ASSOLUTO MASCHILE

1. Com'è nata 11 anni fa l'idea di partecipare alla Cross Training Challenge?
Undici anni fa ho letto sul Performance l’iniziativa di questa gara, all’origine chiamata Fit Crossing, mi ha entusiasmato da subito per la tipologia delle discipline.

2. Per quante edizioni consecutive hai partecipato e quali sono stati i tuoi migliori piazzamenti in queste tue performance atletiche?
La prima edizione ho gareggiato senza grossi risultati, però mi sono appassionato talmente tanto che per le successive otto ho partecipato vincendo un paio di volte, poi qualche secondo e terzo posto, naturalmente come over 40, mentre nel 2016 sono arrivato terzo negli assoluti e onestamente ho pensato che potesse rimanere il mio miglior piazzamento, ma mi sbagliavo. La mia vera sfida ad ogni edizione non era quella di arrivare primo ma quella di riuscire a fare meglio dell’anno precedente e ci sono quasi sempre riuscito.

3. Quanto ti sei allenato per le 5 prove di gara? E con quali strategie hai organizzato il tuo allenamento tipo?
Da buon personal trainer FIF ho sempre curato l’alimentazione e allenamenti studiando e sperimentando tutto ciò il panorama sportivo proponeva. Per questa gara inizio la mia preparazione specifica a gennaio aggiungendo ai miei 3 canonici allenamenti settimanali in palestra altri 2 con la corsa e la bike. Per le trazioni e le distensioni negli anni ho cercato di perfezionare più che le tecniche di allenamento la tecnica di esecuzione, con centinaia e centinaia di ripetizioni settimanali nella convinzione che assieme al fisico va allenata la testa.

4. Tra le 5 prove della gara, quali sono state quelle più difficili da affrontare?
Il salto in alto da fermo, aggiunto nelle ultime edizioni, mi ha creato qualche problema, ma è stato uno stimolo in più per mettermi alla prova in una disciplina mai sperimentata.

5. Parteciperai ancora ad una gara come questa o ad altre gare organizzate dalla FIF nella prossima edizione di RiminiWellness?
Penso di essermi preso le mie soddisfazioni con questa ultima edizione e come tutte le cose che hanno un inizio è giusto ci sia una fine; quindi l’anno prossimo lascerò spazio ai giovani e penso che farò da spettatore, anche se mio figlio José mi ricorda che ogni anno dico la stessa cosa... un ringraziamento alla FIF per la grande opportunità di aggregazione fatta di sana competizione e in particolar modo il mio grazie va ai mitici Carlo Dolzan e Viviana Fabozzi che con la loro gestione hanno saputo rendere anno dopo anno ancor più avvincente questa gara.

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019
Giovedì, 29 August 2019 15:56

Social FIF Casting 2019

UN VIAGGIO DENTRO LE EMOZIONI DEI VINCITORI DELLA PRIMA EDIZIONE DEL PRIMO CASTING NEL MONDO DEL FITNESS E DEL WELLNESS

Il 30 maggio 2019 ha siglato l’inizio di una nuova grande opportunità per la crescita professionale degli istruttori della FIF Academy: il Social FIF Casting. Il primo progetto nazionale nella formula dei casting televisivi nella cornice della più grande kermesse del Fitness Internazionale di RiminiWellness. In palio ben 12 mesi di formazione gratuita per i vincitori dei 3 settori accademici. Una tre giorni di selezioni coordinata dalla responsabile Vibiana Fabozzi e che ha visto impegnati alcuni dei docenti federali del settore Functional Training (Luca Dalseno, Carlo Dolzan, Francesco Fiocchi, Sandro Roberto), Fitness Group (Patrizia Vincenzi e Marco Della Primavera) e Pilates (Marco Alampi) i quali in qualità di giudici hanno valutato le performance dei trenta aspiranti “video promoter” provenienti da tutta Italia.

Ogni candidato ha presentato per il settore prescelto una routine tecnica della durata massima di 3 minuti in cui esprimere le proprie potenzialità oltre che tecniche e didattiche anche telegeniche e comunicative con le quali esprimere al meglio le loro capacità di persuasione al fine di poter essere scelti come video promoter della scuola FIF. Una meravigliosa opportunità offerta non soltanto agli istruttori Gold tesserati con la FIF, ma a tutti gli istruttori talentuosi di Fitness Group, Funzionale e Pilates che hanno trovato la voglia e il coraggio di mettersi in gioco scegliendo di vivere un’ esperienza unica fatta di grandi emozioni in cui si sono alternate ansia da prestazione, determinazione e infinita passione! E così sulla scia delle meravigliose sensazioni condivise nelle calde giornate fieristiche i rappresentanti ai vertici federali, non con poche difficoltà, hanno decretato ben cinque vincitori: due pari merito per il settore Pilates, uno per il settore Funzionale, uno per il settore musicale dedicato alla tonificazione e uno per il settore musicale coreografico.

Un vero e proprio trionfo tutto al femminile per il quale va il plauso della Federazione Italiana Fitness! Conosciamo i nuovi volti attraverso una loro breve biografia.


JESSICA MAZZOCCHI
vincitrice per il settore Fitness Group Coreografia

Mi chiamo Jessica Mazzocchi e la mia grande passione è il fitness musicale di gruppo per il quale ho conseguito l’abilitazione all’insegnamento presso la FIF ACADEMY. Un diploma dietro il quale c’è uno studio continuo e mai sufficiente per rimanere aggiornata e preparata per quello che amo definire: “il lavoro più bello del mondo!”. Il mio impegno lo esprimo al fine di raggiungere tutti i miei obiettivi attraverso la determinazione ed una forte motivazione che non mi fanno fermare davanti ad alcun ostacolo. Questo mio status mentale mi permette di insegnare ogni giorno ai miei allievi di non mollare mai! Tutto ciò, ovviamente, sempre in compagnia di un elemento fondamentale: il sorriso! Le discipline che insegno sono condizionamento muscolare, Fitboxe e altre attività che includono gesti da combattimento, ma ciò che preferisco in assoluto è senza dubbio il fitness coreografico. La sensazione che provo durante una lezione di aerobica o step non ha eguali. Metto le ali ai piedi e non penso più a nient’altro. Provare per credere!


ROBERTA GRENDENE
vincitrice pari merito per il settore Pilates

Il mio nome è Roberta Grendene leccese di 29 anni e sono un tecnico educatore posturale e una personal trainer; mi piace definirmi come una professionista che interviene in aiuto delle persone che dopo aver subito traumi o interventi, hanno la necessità di recuperare la funzionalità delle loro articolazioni e dei loro muscoli, sfruttando protocolli posturali che vertono al recupero graduale della mobilità articolare e della flessibilità, per giungere al potenziamento. In qualità di coach affianco le persone che hanno voglia di migliorare le proprio prestazioni fisiche, lavorando sul rinforzo, sul potenziamento e sulla resistenza, senza trascurare mai l’aspetto posturale. Le parole chiave del mio successo sono: “migliorare il benessere fisico attraverso protocolli di lavoro che affondano le radici nel fitness, nel body weight e nel joint mobility”.


MATYLDA MAŁGORZATA WAWRZYNSKA
vincitrice pari merito per il settore Pilates

Sono Matylda Małgorzata Wawrzynska, 32 anni, laureata paramedico e da sempre appassionata di sport. Ho iniziato fin da bambina con lo studio della Capoeira e del karate e raggiunta la maggiore età ho proseguito con la formazione in fitness musicale con specializzazione nello step e nell’aerobica coreografici. Intorno ai 23 anni ho scoperto il magico mondo del Pilates, appassionandomi da subito e diventando un istruttore di matwork. Mi piace portare il sorriso nelle mie lezioni e dedicarmi totalmente ai miei allievi con passione e professionalità perché sono convinta che nella vita si riceve ciò che si dà!


MIRIANA GABRIELE
vincitrice per il settore Fitness Group tonificazione

Sono Miriana Gabriele, 27 anni, tecnico nel settore fitness group e specializzata nel total body workout. Mi occupo di rimettere in forma i miei clienti sfruttando i diversi protocolli di lavoro che nel corso degli anni ho appreso frequentando la FIF Academy. L’utilizzo della musica è un elemento fondamentale nelle mie lezioni che mi permette, attraverso la chiave del divertimento, di raggiungere quello che per me rappresenta l’obiettivo primario della mia “missione”: migliorare il benessere psico- fisico dei miei clienti curandone tutti gli aspetti, dall’aspetto posturale attraverso esercizi specifici body weight, all’ aspetto estetico, avvalendomi di protocolli di lavoro utilizzati nel power pump evolution e non solo.


CAMILLA NATALI
vincitrice per il settore Functional Training

Mi chiamo Camilla Natali ho 22 anni e sono fiorentina doc. Le mie allieve amano definirmi “la regina del Functional Training” e questo per me è un grande onore e al contempo un grande onere, ma “mi garba tanto”! Forza, energia e determinazione sono senza dubbio gli aggettivi che mi contraddistinguono. Il mio obiettivo nel lavoro? Cambiare a 360 gradi la qualità della vita dei miei clienti, da un percorso psicologico motivazionale a una rieducazione fisico posturale arrivando così ad una consapevolezza totale del proprio corpo e del proprio essere.


Questi i nuovi 5 volti che per i prossimi dodici mesi saranno impegnati nel nuovo ruolo di “Video Promoter” della FIF Academy. Restate sintonizzati sui nostri canali e preparatevi ad allenarvi con loro!

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019
Giovedì, 29 August 2019 11:51

Club vs Club 2019

LO STORICO CAMPIONATO NAZIONALE PER PALESTRE DI FREESTYLE, STREET DANCE, HOUSE, VIDEO DANCE, BREAKIN’ E HIP HOP

Quinta vittoria consecutiva della Kschool di Rimini

La 25ª edizione del Campionato nazionale per palestre di Free-Style e Hip Hop Club Vs Club -15° Trofeo RiminiWellness - si è conclusa lo scorso 2 giugno con il quinto successo consecutivo della KSCHOOL di Rimini da sempre capitanata dal coreografo Gionata Galdenzi.

La competizione, ha visto esibirsi 19 squadre per un totale di 498 partecipanti che hanno dato vita a circa 70 formazioni che si sono date battaglia – con coreografia originali esprimendo grinta e determinazione – di fronte ad un vero e proprio pubblico delle grandi occasioni. Uno spettacolo senza eguali, quello del team riminese che si rivela ad oggi imbattibile.

Questo il suo palmares del 2019: primo posto per l’Hip Hop Over Large Team, con il gruppo Bella Roba; un primo e un secondo posto per l’Hip Hop Over Small Team, con i gruppi Kpowa e Screamy; non ultimi per importanza il primo posto per la categoria Hip Hop Junior Large Team con il gruppo Supafree Crew ed ancora per la doppietta portata a segno con il primo e secondo posto per l'Hip Hop Junior Small Team, rispettivamente con il gruppo dei “mitici” Nonni e il gruppo degli Sleepers. Onore anche all'importante risultato ottenuto dalla palestra Accademia DanzaFitness di Reggio Emilia guidata dalle coreografe Stefy Camparada e Giada Bartoli con ben tre piazzamenti in cima alla classifica del Free Style Junior Large Team, con il gruppo Transfer, del Free Style Baby Large Team con gli “Enfance Terrible”, e ancora del Free Style Baby Small Team con il gruppo Snob Girl, oltre poi ad un meritato secondo posto per il Free Style Over Small Team con il gruppo Dark Angels.

Ottimi i piazzamenti della palestra DockSportVillage, diretta dalla coreografa Fabiana Tambini, che si è aggiudicata il primo posto nelle classifcche Free Style Over Large Team con il gruppo dei The Street Sheep, e Free Style Over Small Team con il gruppo The Black Sheep.

Da segnalare ancora le meravigliose coreografie che hanno portato in vetta alle restanti classifiche dedicate ai più giovani le seguenti scuole di danza: il Centro Danza Spettacolo 9 Muse di Macerata con il gruppo Elementrix Crew guidato da Dimitri Porreca che si è esibito nella categoria Hyp Hop Baby Small Team; la palestra S.G. La Patria 1879 di Modena capitanata da Mimma Cusmano e che ha portato alla vittoria il gruppo Little Crew nella categoria Hip Hop Baby Large Team; per finire con il primo posto nella categoria del Free Style Junior Small Team del gruppo Baby Family Crew guidato dalla coreografa Samantha Camparada per la palestra Corpus 2-3 di Ancona. Un a sfida all'ultimo passo di danza che ha posto un accento speciale a questo indimenticabile campionato nazionale Club Vs Club impreziosito inoltre dalle esibizioni dei breakers Fabio Labianca e Filippo Pieroni e dalla Special Guest Ida Experience Company diretta dal coreografo Matteo Addino a sua volta importante componente della Giuria della gara di Hip Hop insieme alle coreografe Roberta Broglia ed Ilenia Rossi ed entrambe protagoniste anche della giuria Free Style insieme a Patrizia Vincenzi.

Le classifiche complete sono pubblicate qui

Pubblicato in Performance n. 2 - 2019
51.254.197.122