Contattaci su Facebook Contattaci su WhatsApp

LA FIF OSPITE D'ONORE DI HEALTHYTUDE

Scritto da Redazione

I NOSTRI DOCENTI LUCA DALSENO E SARA SERGI OSPITI SPECIALI DI ROBERTA LANFRANCHI NELLE DUE PUNTATE DEDICATE AI PERCORSI FORMATIVI DELLA PILATES & FUNCTIONAL TRANING ACADEMY


In questo numero intervistiamo il coordinatore tecnico del settore Funzionale per rivivere insieme i momenti più emozionanti di questa sua nuova “performance”

Lo scorso 1 marzo il nostro responsabile del Settore Functional Training Luca Dalseno, è stato protagonista di una delle dieci puntate relative al “Road to” una delle manifestazioni Fitness più grandi a livello Mondiale, cioè Rimini Wellness. In occasione dell’edizione della Kermesse più famosa in Italia, che si è tenuta dal 2 al 5 Giugno appena trascorso infatti, gli organizzatori hanno commissionato ad una agenzia di registrazione milanese, la creazione di 10 puntate video ognuna con un tema relativo a ciò che si sarebbe poi potuto vedere e/o provare a Rimini Wellness appunto. Le puntate sono on line e visibili sul canale You Tube denominato “Healthytude” e la puntata di Luca è quella relativa al suo settore di appartenenza in FIF, cioè il Functional Training (https://healthytude.it/news/3-quando-gioco-duro-duri-cominciano-functional). “Healthytude” dal 2019, celebra l’attitudine al benessere a 360 gradi attraverso la diffusione della conoscenza e della cultura della salute portando i suoi utenti a vivere esperienze esplorative, divertenti e piacevoli nelle diverse declinazioni del benessere. Un’enorme soddisfazione per la Federazione Italiana Fitness e per il nostro Luca in quanto essere stati chiamati per rappresentare un settore così in espansione sul territorio nazionale, è stata sicuramente una notizia che ha inorgoglito noi come Federazione e che ha permesso a Luca di mettersi in luce portando la sua idea e personalità anche davanti alle telecamere sapendo gestire anche le emozioni in una situazione a lui non proprio usuale, intervistato per l’occasione da Roberta Lanfranchi (noto volto televisivo) e dimostrando una certa spigliatezza anche con i riflettori puntati… Ma chiediamo personalmente a Luca di condividere con noi le emozioni vissute in questa nuova esperienza.


Ciao Luca, raccontaci com’è nata innanzitutto questa opportunità?
“È nato tutto da Roberta Fadda, la vera anima di tutto ciò che accade all’interno di FIF; un giorno mi ha telefonato dicendomi che ci sarebbe stata questa opportunità, di rappresentare tutto il nostro settore per realizzare i contenuti di questa puntata e non ci ho pensato due volte, ho accettato subito.”

Dove si sono svolte le registrazioni?
“La location è a Milano, precisamente alla Farm 65, una tipologia denominata Culinary Hub, dove si svolgono corsi di cucina, un po’ in stile Masterchef… in più il locale ha una parte soppalcata in legno, ed è lì che abbiamo registrato l’intera puntata.”

Avevi già un copione o è stato tutto improvvisato?
“Si, in realtà mi ero già sentito in video call con la regista e la coordinatrice dell’evento qualche settimana prima del 1 marzo, giorno in cui abbiamo registrato. Diciamo che molti argomenti erano stati preparati a tavolino, però c’è stato spazio anche per momenti di ironica improvvisazione!”

Conosciamo bene la tua sottile ironia… ma facci capire un po’ di più del dietro le quinte…
“Appena arrivato sono stato sottoposto a tampone rapido, dopo di che una volta accertata la mia negatività, mi hanno portato in zona “trucco”, momento per me piuttosto imbarazzante direi, anche perché la truccatrice dopo avermi coperto le occhiaie cercava di trovare il modo di evitare che la mia testa riflettesse troppo le luci !!! impresa quasi titanica, all’inizio le ho chiesto se stesse cercando capelli in testa, non avevo capito che invece era un discorso di riflesso! Finita questa parte è stato il momento di fare conoscenza con la vera protagonista in realtà delle puntate, la madrina infatti è Roberta Lanfranchi, la show girl televisiva, sinceramente non sapevo cosa aspettarmi, l’idea che avevo di lei vedendola in televisione era quella di una ragazza semplice. La realtà mi ha fatto capire che dal vivo lo è ancora di più. Gli stereotipi dei personaggi famosi che se la tirano, che sono altezzosi…Beh! A lei non si addicono per nulla. La sua modestia, genuinità e spontaneità sono quelli di una persona che tutti vorremmo incontrare quando ci si appresta ad entrare in un mondo nuovo, nel quale ci si sente come un pesce fuor d’acqua. E’ stata lei ad avvicinarsi a me, a presentarsi e a mettermi subito a mio agio, rendendo così tutto molto più facile e accomodante. Devo comunque dire che tutti sono stati molto disponibili, professionali e particolarmente collaborativi per rendere tutto facile, preciso e rapido. La regista non perdonava nessun errore in realtà, ma grazie al clima sereno che ha saputo instaurare, non ci sono state troppe scene da rifare. La coordinatrice Monica Pala, tutti i ragazzi della agenzia Pirates Sail, il fotografo, insomma tutti persone con le quali rivivrei volentieri questa esperienza.”

Quindi il titolo della puntata era il Functional Training…
“Si, esatto, in realtà il claim era: “quando il gioco si fa duro i duri iniziano a fare Functional”; ho subito chiarito qual è la nostra mission come FIF ACADEMY, ho spiegato che questa disciplina può essere praticata da chiunque e che non è rivolta solo a chi cerca la prestazione massimale, anzi! Ho cercato di portare un messaggio fondamentale per far comprendere che tutti potrebbero, anzi dovrebbero allenarsi con questa metodologia anche per raggiungere il semplice benessere psicofisico.”

Dicevi che questa puntata fa parte di una serie di 10 argomenti e o discipline differenti, giusto?
“Si esatto, nei giorni precedenti e successivi al mio sono state registrate in totale altre 9 puntate, ognuna con un tema specifico, ma sempre relativo al Fitness, a tal proposito voglio fare i mie personali complimenti alla dott.ssa Sara Sergi, che ha rappresentato tutto il settore Pilates nazionale, e che anche lei è una docente della FIF. Nessuna altra scuola di formazione ha avuto due rappresentanti di settore in queste puntate. Credo che anche questo faccia capire quanto la Federazione Italiana Fitness sia presente, forte e professionale nel panorama formativo nazionale.”

Bene Luca, siamo davvero molto orgogliosi! Vuoi aggiungere un ultimo pensiero su questa tua esperienza?
“In realtà vorrei prendermi un minuto per ringraziare. Se sono qua a rappresentare la FIF, se svolgo il mestiere di formatore, lo devo soprattutto a 3 persone: Viviana Fabozzi che mi ha scelto in tempi “non sospetti”, in cui nessuno mi conosceva, e a Roberta Fadda (responsabile nazionale della segreteria FIF) e al presidente della Federazione Claudio Vacchi che hanno riposto in me tutta la loro fiducia. Non dimenticare da dove si proviene aiuta sempre a non sentirsi mai arrivati! Grazie di cuore a loro e a tutti gli allievi che continuano a sceglierci, perché lo dico sempre che senza di loro noi non potremmo fare uno dei lavori più belli e gratificanti che ci sia al mondo!”.

Letto 1053 volte Utima modifica effettuata Venerdì, 30 September 2022 12:49

Lascia un commento

Verifica che tutti i dati nei campi con (*) siano inseriti. Non è permesso l'inserimento di codice HTML.