Kalisthenics®
ALLENAMENTO A CORPO LIBERO

kalisthenics

di Roberta Bezzi


Il successo dei corsi della Federazione Italiana Fitness che vanta uno staff di alta qualità.

Il Kalisthenics è senza dubbio la novità del momento. Se ne parla in tv e sui giornali, si fa nei parchi all'aperto così come in palestra e attira sempre più giovani, desiderosi di mettersi alla prova con esercizi che richiedono gradualità e abilità. Per molti aspetti è una disciplina che segna un ritorno al tradizionale, in quanto è la ginnastica a corpo libero rivisitata e resa attuale. Questo significa che alcuni elementi di base vengono ripresi e trasformati in un nuovo sistema di allenamento, che prevede anche l'utilizzo di attrezzi della palestra un po' dimenticati come gli anelli, le sbarre, i pesi, etc. Cogliendo questa nuova tendenza, la Federazione Italiana Fitness – lo scorso novembre – ha fatto partire i primi corsi a Ravenna, Catania, Roma, Milano e Cagliari, a cui seguiranno altri nei prossimi mesi, predisponendo un giovane staff di alta professionalità e competenza, formato dai tre docenti Marco Mazzesi, Federico Fignagnani, Andrea Neyroz, e dalle due assistenti ai corsi Deborah Carone e Martina Pedrotti. Il principale obiettivo dei corsi FIF è quello di portare i partecipanti a seguire in modo corretto gli esercizi, senza rischio di infortuni e con una progressione tecnica e didattica in grado di garantire a tutti un adeguato apprendimento. La filosofia di fondo? Il Kalisthenics è per tutti, a ognuno il suo livello, purché si abbiano a disposizione insegnanti seri e professionali capaci di offrire le giuste spiegazioni e di fornire la giusta gradualità.

LO STAFF FIF DEL KALISTHENICS®
FEDERICO FIGNAGNANI
Docente Insegnante professionista di Kalisthenics. Dopo aver praticato ginnastica a livello agonistico, a 19 anni scopre il body building, pratica che alterna agli esercizi a corpo libero e alla sbarra. Si allena con regolarità due o tre ore al giorno. Si avvicina al Kalisthenics guardando i video di Frank Medrano, precursore del settore, che gli fa scattare la molla: “Muscle up e trazioni alla sbarra: sono cose che posso fare!”. Laureato in Scienze motorie all'Università degli Studi di Bologna con una tesi sul Kalisthenics.

MARCO MAZZESI
Docente Docente qualificato di Kalisthenics: una passione diventata professione. Dopo aver praticato sette anni di ginnastica da bambino, a seguito di un infortunio alla tibia, a 17 anni comincia ad allenarsi in palestra, diventando presto istruttore. Nel corso degli anni, matura esperienza anche all'estero, in particolare in Australia, dove lavora come personal trainer e istruttore in sala pesi. La palestra è il suo ambiente naturale, visto che è lì che passa 6/7 ore al giorno, molte delle quali dedicate al Kalisthenics e al funzionale.

ANDREA NEYROZ
Docente Docente qualificato di Kalisthenics. Disciplina che apprezza per elementi quali forza, elasticità e resistenza e che mostra al grande pubblico televisivo partecipando all’edizione 2015 di “Italia’s Got Talent”. Grazie alle sue doti di acrobata e performer, entra a far parte del cast del noto musical “Notre-Dame de Paris” tuttora in tour. Laureato in Giurisprudenza all'Università degli studi di Bologna, vanta nel suo carnet numerosi titoli come ginnasta, fra cui la medaglia d'oro al volteggio vinta ai Campionati italiani nel 2009.

DEBORAH CARONE
Assistente ai corsi Le mancano pochi esami per conseguire la laurea in Medicina all'Università degli Studi di Bologna. Da sempre, lo sport è la sua passione. Per undici anni fa nuoto e si allena con regolarità in sala pesi, pratiche che le conferiscono giusta disciplina, forte spirito di sacrificio e una grande continuità. Doti che si rivelano fondamentali con il Kalisthenics che segna una vera e propria svolta nella sua carriera sportiva. Cosa le piace del Kalisthenics? Entrare in competizione con se stessa e verificare i continui progressi durante gli allenamenti, portando alla luce abilità che mai avrebbe pensato di avere.

MARTINA PEDROTTI
Assistente ai corsi e Social Media Manager Dopo la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trento, diventa consulente legale-sportivo. Parallelamente agli studi porta avanti la pratica sportiva, passando dall'atletica alla pallavolo (giocando in serie B), e fino allo sci. Poi il fitness diventa la sua grande passione: da anni si allena tutti i giorni in palestra, frequenta numerosi corsi FIF e diventa istruttrice. Di recente scopre il Kalisthenics e diventa assistente ai corsi di primo livello di Kalisthenics. Appassionata di Social Media Marketing, è lei a gestire il gruppo di Funzionale-Kalisthenics su Facebook.


I PARTECIPANTI AI PRIMI CORSI
COMMENTI E IMPRESSIONI

“Appassionante, divertente, preciso, professionale ma anche fresco e scorrevole”. Sono questi gli aggettivi che Carlotta Bertani di Bibbiano (Reggio Emilia), insegnante di Pilates con formazione FIF, utilizza per descrivere il corso di Kalishtenics che ha seguito a Ravenna il 5 e 6 novembre 2016, “uno dei migliori che abbia mai frequentato”. “Il bello del Kalisthenics - afferma – è l’essere adatto a chiunque voglia muoversi e ami usare il proprio corpo, sperimentandone le capacità, ma è anche una disciplina completa che consente di lavorare contemporaneamente su forza ed elasticità, inserendo skill complesse nel repertorio di abilità motorie che si arriva a possedere. Era da tempo che curiosavo sul web per saperne di più, e finalmente con questo week-end ho potuto conoscere sia la progressione didattica sia l’impostazione corretta d’esecuzione. Per me che insegno anche Pole Dance, il corso è stato utilissimo per preparare protocolli di allenamento ancor più precisi, finalizzati non solo al corretto sviluppo dei muscoli, ma soprattutto alla prevenzione degli infortuni”. Carlotta rivolge infine un bell’apprezzamento ai due docenti Marco Mazzesi e Federico Fignagnani. “Hanno dimostrato preparazione e professionalità – conclude –, oltre a mettere a disposizione la loro freschezza, il loro entusiasmo e una grande dose di simpatia, creando un bel gruppo di lavoro, affiatato e collaborativo”.
Anche Manuele D’Acquino di Senigallia (Ancona) ha seguito il corso di Kalisthenics nella sede di Ravenna. “Mi sono iscritto – ricorda –, principalmente per obiettivi di crescita e di formazione personale più che per diventare istruttore, cosa che peraltro non escludo in futuro visto che ho solo 23 anni. Ho trovato molto interessante l’intero fine settimana di studio e mi sono divertito a cimentarmi con i vari esercizi di difficoltà varia. Mi ha molto aiutato il fatto di avere una preparazione alle spalle, considerando che, da due anni a questa parte, mi alleno cinque/sei volte a settimana. Di sicuro, continuerò ad allenarmi a corpo libero e mi piacerebbe in futuro poter proseguire con un corso di livello avanzato”.

Il corso di Kalisthenics si è tenuto anche in Sicilia, a Catania, il 12 e 13 novembre 2016. Vi ha partecipato, fra gli altri, Noemi Filippazzo di Porto Empedocle (Agrigento) che ha avuto dai docenti una menzione speciale (30 e lode), a perfetto coronamento del suo brillante percorso. “Sono stata facilitata probabilmente dalle mie buone basi di ginnastica artistica – racconta –, disciplina che già insegno in una palestra di Agrigento. Il corso ha risposto pienamente alle mie aspettative, grazie a docenti qualificati, attenti e sempre disponibili. Tra gli esercizi proposti, mi è piaciuta molto la verticale che ero già in grado di tenere per ben quaranta secondi. L’interesse per il Kalisthenics è certamente cresciuto con questo week-end intensivo e mi piacerebbe proseguire con un livello avanzato per poterlo anche insegnare in un prossimo futuro”.
All’appuntamento FIF in Sicilia ha partecipato anche Riccardo Calogero Scarnà di Valguarnera (Enna) che, nella sua palestra, si allena regolarmente in sala pesi. “Non avevo mai fatto esercizi a corpo libero – afferma –, ma i docenti sono stati così bravi, entusiasti e esaurienti nelle spiegazioni, da farmeli apprezzare. Mi sono iscritto principalmente per curiosità e per cultura personale, ma è una disciplina che mi ha preso molto e che vorrei portare in palestra l’anno prossimo”. Tra gli esercizi, Riccardo è rimasto particolarmente colpito da quelli agli anelli che non aveva mai usato. “Federico Fignagnani mi ha spiegato la tecnica con pazienza – aggiunge – e, in soli due giorni di corso, sono riuscito e riprodurli. Ora sono pronto per seguire il corso di secondo livello perché ne voglio sapere sempre di più”.
È stata un’esperienza positiva anche per Angelo Pizzi di Roma che ha partecipato al corso svoltosi nella capitale, lo scorso 26 e 27 novembre. “Mi sono avvicinato a questa disciplina – afferma -, dopo aver avviato un percorso nel funzionale. Sentivo l’esigenza di saperne di più a livello tecnico per migliorare le mie abilità e mettermi alla prova con esercizi sempre più complessi. Il nostro docente Marco Mazzesi, un ragazzo umile, competente e professionale, ci ha seguito con grande attenzione, rispondendo a ogni domanda teorica e consigliandoci su come allenarci meglio per migliorare la pratica. Non vedo l’ora di poter proseguire lo studio in un corso di livello avanzato!”.
L’ultimo corso del 2016 si è svolto a Cagliari, il 3 e 4 dicembre. «Per me è stata la prima volta con la FIF e con il Kalisthenics – racconta Alessia Pallitta di Palau -. Ho trovato molto interessante la due giorni, sia per il bel programma svolto sia per i tanti consigli forniti dal docente, sempre pronto ad ascoltarci, a stimolare il confronto e ad aiutarci per migliorare. Da anni frequento abitualmente la palestra e da un po’ mi incuriosiva questa tipologia di allenamento a corpo libero, che invita a perfezionarsi di continuo e a superare i propri limiti. E ora sono pronta per un corso di secondo livello».

51.254.197.122