Venerdì, 16 August 2019 10:06

Quale social scegliere

Per il nostro successo professionale senza dispersione di tempo ed energie è di fondamentale importanza scegliere accuratamente il canale più adatto a comunicare con il nostro target ideale di pubblico.

Facebook è certamente al primo posto tra i social più utilizzati tra i professionisti del fitness soprattutto se proprietari di centri sportivi. Si consiglia di scegliere Facebook soprattutto se ci rivolgiamo ad un pubblico di età compresa tra i35 e 55 anni e se abbiamo la possibilità di dedicare almeno una mezza giornata al mese per pianificare e programmare i post dedicando un monitoraggio dell'andamento del profilo ogni giorno.

Instagram sta registrando un vero trend in ascesa. Il consiglio è di selezionare questo canale se i nostri clienti hanno meno di 35 anni e nell'ordine se: possediamo strumenti e competenze per realizzare fotografie da urlo, se conosciamo il meccanismo delle “Storie” e degli “Hashtag”.

Twitter attualmente in Italia si sta posizionando come canale per una comunicazione “ufficiale” con stampa e/o assistenza cliente di specifiche aziende. È pertanto un canale da utilizzare se le nostre società o attività sportive hanno contatti con i media locali e se desideriamo puntare su attività di ufficio stampa o PR, oppure divulgare articoli e contenuti tecnici.

Youtube è insieme a Facebook il social media più amato dagli italiani grazie alla sua grande efficacia e alla vastità e varietà di pubblico a cui si rivolge. È dunque una vera opportunità di comunicazione social da utilizzare assolutamente se si ha la capacità di realizzare video di qualità e se di è in grado di strutturare un programma di contenuti tecnici consistenti in video pratici pienamente il linea con la nostra professione o con il nostro centro fitness. 

Pubblicato in Fitness news

Il 26 aprile i ragazzi della classe IV A del liceo Scientifico Sportivo “Almerici” di Cesena hanno conseguito il diploma di “Istruttore di Fitness, Body Building e preparatore atletico di primo livello” della Federazione Italiana Fitness, riconosciuto dall’Ente di promozione sportiva ASI/CONI.

Si tratta di un traguardo importante, raggiunto nell’ambito di un progetto formativo pensato e promosso dalla Federazione Italiana Fitness con l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni allo sport, al benessere e alla salute, formando le future figure tecniche nelle varie discipline del fitness.

Proposto per la prima volta durante l’anno scolastico 2015/16, il progetto FIF vede per la seconda volta una classe di studenti raggiungere l’agognato Diploma, dopo un triennio di formazione composto da moduli annuali di 12 ore, tra lezioni teoriche e pratiche.

Durante il percorso gli studenti sono stati seguiti dal tecnico ed esaminatore federale Mattia Ravagli, mentre a livello scolastico il coordinamento è stato coadiuvato dalla professoressa Manuela Amaducci, responsabile per le Scienze Motorie, e dal professor Maurizio Camaeti, docente di discipline sportive.

A tutti i ragazzi vanno le più sentite congratulazioni da parte della FIF oltre a uno speciale ringraziamento all’Istituto “Almerici” che ha creduto al progetto.  

Pubblicato in Fitness news
Mercoledì, 24 April 2019 11:03

AAA cercasi “video promoter”

A RIMINIWELLNESS 2019 ARRIVA IL SOCIAL FIF CASTING

Sei un Istruttore di Fitness o Top Trainer diplomato FIF? Hai spiccate doti comunicative e una certa dimestichezza con il digitale? FIF sta cercando proprio te!

La Federazione Italiana Fitness sta infatti organizzando un’audizione per la selezione di professionisti del Fitness, aspiranti “Video Promoter”, per la realizzazione di contenuti promozionali delle principali discipline della FIF ACADEMY.

Il Social FIF Casting è la novità assoluta di Riminiwellness 2019.

Le selezioni si divideranno in tre categorie, a loro volta suddivise per specializzazione, al fine di una valutazione mirata e puntuale dei candidati:

- FITNESS GROUP. Le routine possono riguardare le seguenti specializzazioni:
        • Coreografia (Hi-Low oppure step)
        • Total Body Workout (a corpo libero oppure con l'utilizzo dello step)

- FUNCTIONAL TRAINING. In questo caso le routine possono riguardare:
        • Functional training (body weight e /o kettlebell e/o barbell e/o medball)
        • Bodyweight Training
        • Kettlebell Training
        • Barbell Training

- PILATES & OLISTICO. Con valutazione in base a routine di:
        • Pilates Matwork (Basic o Advanced)
        • Pilates Props

I fortunati prescelti avranno l’opportunità di collaborare come “Video Promoter” ufficiali FIF a fronte di un anno di formazione federale gratuita e ad un’intervista dedicata sulla rivista Performance.

Le selezioni sono in programma a Rimini, in occasione della più importante kermesse internazionale del Wellness, il Riminiwellness, presso il Padiglione B5 - Palco Live Show dal 30 maggio al 2 giugno dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Il regolamento completo è disponibile al link: https://www.fif.it/index.php/eventi/social-fif-casting

Le registrazioni sono già aperte; è possibile scaricare il modulo di iscrizione al link: https://www.fif.it/images/convention/2019/riminiwellness/social-fif-casting-2019-modulo-registrazione.pdf

Social FIF Casting è una grande opportunità per ampliare la propria visibilità e potenziare la professionalità.
Non perdere questa occasione unica!  

Pubblicato in Fitness news

L'auricologia rappresenta una delle metodiche di trattamento più efficaci. Si tratta di un metodo per ristabilire una condizione di benessere più ampio rispetto ad un classico metodo di cura; di fatto serve ad aumentare l'energia e ristabilire l'equilibrio psico-fisico dell'essere umano. L'attuazione di semplici massaggi, pressioni, stimolazioni di vario tipo su alcuni punti del padiglione auricolare si possono regolare le differenti funzioni bioenergetiche e funzionali dell'organismo.

Oltre ai dolori e alle contratture muscolari i campi di intervento dell'auricologia per i quali risultano le maggiori evidenze cliniche di successo sono: condizioni emotive (ansia e tensione), insonnia dipendenze da farmaci, droghe o sostanze nocive, quali fumo e alcool e non ultimi per importanza i disturbi del comportamento alimentare.

La grande efficacia della metodica sta nella vicinanza dei nervi auricolari incaricati di trasmettere lo stimolo al cervello che garantisce una risposta immediata e senza interferenze. Un concetto interessante ed innovativo è quello del “orecchio parlante” attraverso il quale si intende che l'orecchio ci parla del nostro stato di salute con un linguaggio ricco di segni che sono classificabili sia secondo parametri della medicina tradizionale , sia secondo fondamenti della medicina cinese. Di particolare interesse risulta la classificazione dell'orecchio, se di tipo Legno, Fuoco, Terra, Metallo o Acqua in base alla sua forma, consistenza, colore e direzione in riferimento alla teoria dei 5 elementi. Questa classificazione assume un ruolo importante per l'operatore permettendogli di individuare la frequenza e la modalità di stimolazione più adeguata. Quindi non più solo stimolazione con l'agopuntura o con il posizionamento di semi di vaccaria, ma da oggi largo spazio all'utilizzo di oli essenziali, fiori di Bach, penne cromatiche, impulsi enerhetici e semi e legumi che in base alla qualità energetica sono in grado di interagire con l'organismo, inviando stimoli energetici che ristabiliscono l'equilibrio.

L'orecchio, dunque, ci parla e ci racconta la storia di una persona: è possibile leggere dove nasce il dolore e quali strumenti adoperare per portare sollievo. Questa è la visione dell' Auricoloterapia moderna secondo la quale un'azione energetica portata in un punto o in una zona specifica, vada a risuonare a livello di tutto il sistema organico. Una meravigliosa immagine che rappresenta questa intuitiva visione fu realizzata nel 1952 dal medico francese Paul Nogier, padre della moderna Auricologia, sovrapponendo alla forma dell'orecchio un feto capovolto: la sua testa nel lobo, i visceri nella parte centrale della conca e i piedi nella parte alta della fossa scafoide. Una immagine primordiale da cui origina l'attuale mappatura auricolare. 

orecchio

Pubblicato in Fitness news

Il meraviglioso scenario di RiminiWellness edizione 2019 presenta una grande novità nel palinsesto delle attività della Federazione Italiana Fitness indiscussa Gold partner della più importante kermess del Fitness e del Wellness. Si tratta del primo Casting del mondo del Fitness: IL SOCIAL FIF CASTING.

Nasce così una nuova sezione della Federazione Italiana Fitness dedicata alla ricerca e selezione delle Risorse Umane nell'albo degli istruttori più qualificati di 1°, 2° LIVELLO e TOP TRAINER della FIF ACADEMY.
La selezione su sfondo multimediale si prefigge lo scopo di creare una nuova figura dell'ambito del fitness e del Wellness: “il video promoter”. Una grande opportunità per ampliare la propria visibilità e la propria professionalità legando in esclusiva la propria immagine al brand FIF.
La figura del “video promoter“ richiede certamente dei requisiti tecnici professionali che rappresentino competenze didattiche strettamente correlate alle metodologie FIF, oltre naturalmente a requisiti caratteriali in riferimento all'avere un aspetto curato, un fisico atletico e al possedere spiccate capacità comunicative verbali e non verbali.

I casting sono aperti per tutti gli istruttori FIF diplomati nei settori:
- Fitness Group
- Functional Training
- Pilates

Se sei un istruttore che rientra in queste 3 categorie e ritieni di possedere peculiarità telegeniche, se hai le capacità didattiche di presentare una routine tecnica a tua scelta seguendo le metodologie della FIF ACADEMY, e se soprattutto hai voglia di metterti in gioco per una crescita personale e professionale, QUESTO È IL TUO MOMENTO! Sali sul treno del SOCIAL FIF CASTING e segui questi semplici passaggi:
1. accedi al link www.fif.it/index.php/eventi/social-fif-casting
2. leggi attentamente il regolamento
3. scarica qui il modulo di registrazione e compilalo in tutte le sue parti
4. scegli la routine più rappresentativa delle tue capacità tecniche e didattiche da presentare a RiminiWellness
5. presenta copia del modulo di registrazione al desk di accoglienza del corner dedicato che troverai nel Pad. B5 PALCO LIVE SHOW nei giorni e negli orari indicati nella sezione Casting Aperti
6. presentati puntuale al tuo turno di esibizione che ti verrà indicato al momento della consegna del modulo di registrazione, avendo cura di indossare l'abbigliamento tecnico più idoneo alla tua performance
7. dai il massimo e vivi questa indimenticabile esperienza con passione e divertimento!

La direzione del SOCIAL FIF CASTING TI ASPETTA  

Pubblicato in Fitness news

Confermato dal ACSM (American College of Sport Medicine) al sesto posto tra le discipline più in voga nel 2019, lo yoga continua a vivere anni di indiscussa popolarità, anche grazie a continue riletture dell’antica pratica che rendono l’esercizio sempre stimolante e attraente.

Tra le ultime novità del settore c’è il Chroma Yoga, una divertente combinazione tra yoga e cromoterapia che mescola colori, luci, suoni, musiche e aromaterapia, per un'esperienza immersiva e multisensoriale.
Nato un paio di anni fa nella zona est di Londra dall’intuizione dell’ex danzatrice amante del fitness Nina Ryner, il Chroma Yoga ha preso piede velocemente soprattutto per merito del tam tam stimolato dai social. Sale dal design moderno e minimal, con opere interattive realizzate ad hoc dagli artisti James Turrell, Carlos Cruz-Diez, Veronica Ann Janssens e Olafur Eliasson. Colori pensati per rievocare particolari momenti del giorno (alba o tramonto) o per stimolare la produzione di specifici ormoni (ad esempio il filtro blu viene usato per sollecitare la melatonina, ma solo prima delle 15.00, orario a partire dal quale si preferisce il filtro rosso per non interrompere la fisiologica produzione di questo ormone). Le musiche sono studiate in base alle frequenze emesse dal cervello nei diversi stati di coscienza mentre diverse fragranze di oli essenziali, create in collaborazione con il noto designer dalla spiccata predilezione per gli aromi Asakala, vengono diffuse per massimizzare l’esperienza anche sotto il profilo olfattivo. Insomma una situazione ideale dove abbandonarsi alla pratica olistica.

Pubblicato in Fitness news

Sono ancora aperte le iscrizioni per partecipare ai Corsi organizzati dal Centro Studi La Torre / Federazione Italiana Fitness riconosciuti dal Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) nell'ambito delle iniziative formative 2018/2019 e pertanto acquistabili con la “Carta docente” (direttiva ministeriale n. 170/2016).

Se sei un docente scolastico di ruolo puoi dunque utilizzare fino a 500 euro per il tuo aggiornamento professionale con FIF!

Ad oggi sono in partenza nella sede di Bologna i corsi di:
Personal Trainer un totale di 48 ore spalmate su 4 weekend (23-24 marzo; 30-31 marzo; 6-7 aprile; 13-14 aprile);
Yoga Dinamic School di 36 ore totali (23-24 marzo; 30-31 marzo; 06-07 aprile; 13-14 aprile);
Preparatore Atletico (23-24 febbraio; 16-17 marzo; 30-31 marzo).

Tutte le iniziative FIF / Centro Studi La Torre sono presenti nel catalogo del Miur Emilia-Romagna: www.istruzioneer.gov.it

Per maggiori info, contatta la segreteria organizzativa: / 0544 34124  

Pubblicato in Fitness news
Mercoledì, 27 February 2019 11:57

Corporate Wellness e Corporate Trainer

UN NUOVO MERCATO NEL MONDO DEL FITNESS E UNA NUOVA FIGURA DI PERSONAL TRAINER!

Sempre più spesso i trainer trovano notevoli difficoltà a proporsi nel mercato a loro conosciuto ovvero quello del Fitness Club o Wellness Club. I problemi sono molteplici e non esiste una sola causa purtroppo, le capacità professionali non sempre fanno la differenza. Lo sviluppo di piccoli centri ad alta professionalità e la proposta di Personal Trainer è certamente una valvola di sfogo per chi è intraprendente, ma esiste un mercato del tutto inesplorato e potenzialmente in sviluppo esponenziale. Questo mercato è rappresentato dal Corporate Wellness ovvero la possibilità per le aziende dei settori più disparati di erogare servizi inerenti all’attività fisica e alla salute a dipendenti e collaboratori. Ovvio che il nostro Paese non è certo ai primi posti nel ranking per numero di aziende che stanno focalizzandosi su questo benefit, ma il numero delle stesse sta aumentando con quote di crescita ben più grandi di altri mercati complementari ai Club Fitness.

Se da un lato quindi le aziende produttrici di attrezzature hanno percepito il trend, dall’altra parte è assolutamente carente il bacino di potenziali trainer a disposizione per consentire il vero decollo di questo settore. Il trainer è centrale e strategico, ma ha la necessità di formare la propria capacità professionale ovviamente non tanto dal lato tecnico, ma principalmente su altre skill quali: approccio e relazione, conoscenza delle specifiche esigenze, coaching e non ultimo flessibilità nelle proposte.

Nasce così il corso di CORPORATE TRAINER: un nuovo progetto della FIF ACADEMY in partnership con MATRIX FITNESS per erogare servizi Fitness e Wellness direttamente ai dipendenti e collaboratori delle aziende di tutti i settori.

Il corso di specializzazione  ha l’obiettivo di creare una figura professionale che sia in grado di inserirsi all’interno di questo mercato, con solide conoscenze e competenze sull’analisi di un contesto aziendale, sulla pianificazione, realizzazione e gestione di un progetto di benessere aziendale, attraverso specifici interventi necessari per viver meglio sul luogo di lavoro da personalizzare in base alle diverse esigenze della popolazione aziendale e che siano in grado di insegnare a fare sport e movimento anche in un’ottica di medicina preventiva e non solo come attività agonistica.

Il corso si sviluppa in un due giorni di formazione in aula e di parte pratica, in cui si trasmetteranno le conoscenze e gli strumenti operativi per conoscere come creare un programma di benessere aziendale e cosa includere all’interno del programma, per un totale di 12 ore di formazione.

Il corso sarà svolto dallo stesso team di docenti su due diverse città:
- Ascoli Piceno il 2 e 3 marzo 2019
- Milano il 26 e 27 aprile 2019

Il corso “Corporate Trainer” è riconosciuto da ASI, ente di promozione sportiva aderente al Sistema SNaQ del Coni (Sistema Nazionale delle Qualifiche dei Tecnici Sportivi).

Per iscriversi cliccare qui

Per informazioni scrivere a oppure telefonare allo 054434124

Corporate Trainer Matrix FIF

Pubblicato in Fitness news

Il 30 gennaio 2019 il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e alla luce della relazione del Sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti, ha approvato un disegno di legge, collegato all’attuale legge di bilancio, che si prefigura come una vera e propria rivoluzione copernicana del sistema sportivo italiano finora attuato.

Il documento predispone una riorganizzazione e razionalizzazione dell’apparato nel suo insieme, studiata in modo da rispondere alle necessità del movimento nel suo complesso, da implementare via via attraverso decreti legislativi emanati dal Governo. La mozione, che annovera tra i firmatari anche il Senatore e presidente ASI Claudio Barbaro, è volta a ridisegnare la concezione generale dello sport, e più in generale di attività motoria, conferendole un ruolo primario in termini di bisogno sociale, svincolato dal legame esclusivo con l'agonismo, e introducendo disposizioni in materia di ordinamento sportivo, di professioni sportive nonché di misure di contrasto alla violenza in occasione delle manifestazioni sportive e di semplificazione.

Punto nevralgico della ristrutturazione del sistema è l’introduzione di una forma di cooperazione tra il CONI, il Ministero competente per materia e la società pubblica denominata Sport e Salute SpA, sotto il controllo diretto del MEF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze da sempre azionista di riferimento del CONI.

Ma non si tratta dell’unica novità; sono infatti diversi i passaggi innovativi della riforma; tra questi quello relativo alla fiscalità a sostegno dello sport dilettantistico con l’introduzione di incentivi statali e agevolazioni finanziarie e tributarie (articolo 7), i cambiamenti introdotti in merito alla disciplina del lavoro applicata allo sport contemplati dall’articolo 8, e l’introduzione dell’insegnante di educazione fisica sin dalla scuola primaria proposta dal ministro dell’Istruzione (MIUR) Marco Bussetti.

Insomma, un atto che si propone di introdurre un maggior equilibrio tra promozione e competizione, un minor verticismo nella strutturazione del sistema, a favore di un modello più inclusivo e partecipato, e più investimenti in cultura sportiva attraverso il reperimento delle risorse da dedicare alle istituzioni scolastiche e alle infrastrutture sportive distribuite secondo un sistema di premialità.  

Pubblicato in Fitness news
Mercoledì, 23 January 2019 12:14

Fitness, un settore che non conosce crisi

IN AUMENTO GIRO D’AFFARI, STRUTTURE E ISCRITTI. PRIMATO PER LA LOMBARDIA

In Italia il numero di frequentatori delle palestre ha ormai superato i 18 milioni, mentre il giro d’affari annuo ha raggiunto i 10 miliardi di euro. Se c’è un settore che sembra non conoscere crisi è quello del fitness e i dati emersi dallo studio dell’Aiceb-Università Milano Bicocca (su dati Istat e Coni) lo confermano. Tuttavia, la mappa degli iscritti evidenzia concentrazioni a macchia di leopardo lungo tutto lo Stivale. A livello territoriale, la percentuale di chi abitualmente frequenta centri è nettamente superiore al Nord (56%), in particolare in Lombardia (19%), Veneto (11%), Emilia-Romagna (10%) e Toscana (8%). Se poi si analizza il fenomeno per target di età, dalle rilevazioni Eurispes emerge che i clienti più fidelizzati sono i giovani della generazione Z dai 18 ai 25 anni (32%), seguiti dai Millennials (26-35enni; 27%) e dalla generazione X, ossia i 35-40enni (21%).

Un trend che si riflette positivamente sul Benessere e la salute delle persone, sul giro d’affari dell’intero indotto e a livello occupazionale. La presenza di imprese che operano nel settore del fitness raggiunge un totale nazionale di quasi 68.000 unità, di cui ben 25.000, tra centri benessere e palestre, in Lombardia. Segue il Lazio con circa 15.000 strutture, parte delle quali sorte grazie ad una crescita del 9,7% registrata nell’ultimo anno. Una tendenza riscontrata anche in Sardegna, dove il numero di palestre è aumentato del 7,5% tra il 2017 e il 2018, in Friuli-Venezia Giulia e Calabria, entrambe con un incremento del 5,9%, e in Toscana (+5,8%).

“Il primato della Lombardia – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi – è in linea con le politiche intraprese per il potenziamento del settore sportivo. Stiamo lavorando su più fronti e con diversi destinatari; ricordo, solo a titolo esemplificativo, che abbiamo stanziato 8 milioni di euro per contributi a fondo perduto destinati alla realizzazione o alla ristrutturazione degli impianti sportivi dei comuni lombardi. Non solo; proseguendo su questa strada abbiamo destinato 2 milioni di euro come ‘Dote sport’ per sostenere le famiglie in condizioni economiche meno favorevoli, affinché non rinuncino ad avvicinare i propri figli alla pratica sportiva”.  

Pubblicato in Fitness news
Pagina 1 di 6
51.254.197.122